Uno Mattina, Stracquadanio insulta Adinolfi: sei un pancione

By on giugno 17, 2011
uno mattina adinolfi

Dopo le esplosioni ad Annozero, Giorgio Stracquadanio (nella foto a destra) non riesce a contenersi nemmeno nel più blando Uno Mattino Estate, condotto da Gerardo Greco. Non erano nemmeno le 8 quando si parlava già degli insulti del ministro Renato Brunetta ai precari, che si erano beccati l’etichetta di “peggiore Italia”. Mario Adinolfi, giornalista, di area Pd, commenta così: “Anche la Rai è tenuta in piedi da precari di un ente pubblico, che lavorano molto, e guadagnano pochissimo. Per il ministro Brunetta, questa è l’Italia peggiore – aggiunge Adinolfi. – E’ ridicolo. Sono robe ri-di-co-le!” Il parlamentare del Popolo delle Libertà cerca di replicare, ma Adinolfi lo interrompe più volte. “Però così facciamo solo comizi. Posso parlare per favore? – chiede Stracquadanio. – Altrimenti sei un prepotente, pancione…buffone!” “Pancione è un’offesa, è un insulto, l’ennesimo, sapete parlare solo così: l’Italia peggiore, quelli che non fanno un ca…, i pancioni – replica il blogger. – Vergognatevi!

Il conduttore, Gerardo Greco, invece di riportare la calma, tira in ballo Michele Santoro: “Non è questa la trasmissione. Andate da Santoro per parlare così”. Stracquadanio si alza e si toglie il microfono e minaccia di andarsene. Poi, supplicato a rimanere (che perdita sarebbe stata la sua assenza!), riprende a parlare: “Posso provare a spiegare. Allora, era un evento di premiazione delle eccellenze italiane costruito dal Ministero dell’innovazione, Il Sole 24 Ore, con la presenza di un premio Nobel. E’ stato interrotto per fare una manifestazione politica. Questo non è un comportamento che aiuta il Paese. Le manifestazioni vanno fatte altrove, altrimenti si dà un’immagine peggiore del Paese. Ogni giorno il mio giornale on line riceve migliaia di mail e sono piene di insulti che non posso nemmeno riferire. C’è un grande risentimento sociale, che si esprime attraverso la parolaccia“.

Poi Stracquadanio cerca di precisare le sue parole e sentenzia: “Io lavoro!” Adinolfi se la ride e a bassa voce sottolinea: “Lavoraccio…” Gerardo Greco si diverte, ma ribadisce che lui è contro la tv urlata e i comizi, la sua è una trasmissione “tranquilla”, in cui “si dialoga e si abbassano i toni”. Sarà il giornalista di Uno Mattina a occupare lo spazio lasciato libero da Annozero? Le premesse sembrano esserci.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *