Bancarotta di Lele Mora, anche Emilio Fede è indagato

By on luglio 29, 2011
emilio fede

Nuovi guai giudiziari per Emilio Fede (nella foto). Dopo il caso Ruby, il direttore del Tg4 viene coinvolto anche nella bancarotta di Lele Mora. Per la Procura di Milano, il giornalista siciliano avrebbe trattenuto poco meno dei 2,85 milioni di euro che Silvio Berlusconi aveva prestato all’agente dei vip attraverso Giuseppe Spinelli. Il direttore del Tg4 Fede avrebbe tenuto per sé quei soldi nonostante fosse a conoscenza della procedura fallimentare aperta nei confronti della società dell’ex parrucchiere, travolta da un debito da 8 milioni e mezzo di euro. L’accusa è quella di concorso in bancarotta fraudolenta.

Il giornalista è stato ascoltato qualche giorno fa dai pm Massimiliano Carducci ed Eugenio Fusco, i quali ieri sono tornati a San Vittore per interrogare l’ex agente di Simona Ventura. Le versioni di Mora e Fede sono differenti. Quest’ultimo sostiene di aver trattenuto circa 400mila euro perché a tanto ammontava il suo credito. Ben diversa la versione dell’ex parrucchiere, secondo cui l’amico (ex amico, a questo punto?) avrebbe intascato più di un milione di euro. Insomma, l’ingente prestito di Silvio Berlusconi doveva salvare la Lm Management e invece sarebbe andato ai due indagati.

I magistrati contestano al messinese di aver preso i soldi nel gennaio 2010, cioé durante i 30 giorni concessi dal giudice fallimentare al manager dei vip per trovare una soluzione utile che evitasse la bancarotta.

Il giornalista si difende dalle accuse. “Quei soldi sono un prestito che avevo fatto a Lele Mora, e che lui mi ha restituito. Sapevo che lui era in difficoltà economiche ma non in bancarotta – ha aggiunto il direttore del Tg4 – credo di aver chiarito tutto ai magistrati”. Intanto l’ex parrucchiere rimane in carcere. Lo è ormai da più di un mese. L’ex parrucchiere è molto dimagrito, ma dice di trovare la forza per non mollare grazie anche alla fede.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. Pingback: Lele Mora resta in carcere, per il gip potrebbe fuggire | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *