Chiude Current TV Italia ringraziando il suo pubblico

By on luglio 28, 2011
current tv

text-align: center;”>current tv Foto

“Grazie ai nostri spettatori: a chi ci ha seguito in TV, a chi ha partecipato e condiviso in Rete, a chi ha scritto e parlato di noi, a chi ha voluto premiarci per il nostro lavoro, a chi ha deciso di collaborare con noi, a chi ci ha guardato e poi criticato. Grazie insomma a tutti quelli che Montanelli chiamerebbe i nostri ‘lettori’. Perché sono stati i nostri veri padroni”. Questo è il messaggio che compare sul canale 130 di Sky. Un addio alla piattaforma satellitare che vogliamo credere sia effettivamente per una richiesta economica eccessiva e non per censura.

Il network televisivo internazionale di informazione indipendente, fondato nel 2005 da Al Gore, ex vicepresidente degli Stati Uniti e Premio Nobel per la Pace 2007, e da Joel Hyatt, membro del Partito Democratico e consigliere d’amministrazione di Hewlett-Packard, premiato nel 2007 con un Emmy Award per il servizio TV interattivo, dopo solo tre anni di vita, chiude e ancora non è chiaro il perchè. Secondo Current TV si tratta di una forma di censura adottata dal governo italiano, vista la presenza  di programmi e giornalisti come Michele Santoro, Marco Travaglio, Milena Gabanelli, Corrado Formigli ecc. tanto che il general manager dell’emittente, Tommaso Tessarolo, non ha avuto timore di affermare di avere ricevuto telefonate da parte dell’entourage del presidente del Consiglio per fermare la messa in onda di alcuni documentari dal contenuto “scomodo” per l’attuale Governo e soprattutto per Berlusconi stesso. Proprio all’annuncio della chiusura, che avverrà il 31 Luglio, si erano opposti giornalisti e blogger, e si son accese aspre polemiche  tra  Sky Italia e Al Gore, anche ospitato in una puntata di Annozero da Michele Santoro. Ma tutto questo non è servito a evitare che un canale di informazione indipendente, fiore all’ occhiello dell’ approfondimento informativo di Sky,  con picchi d’ascolto per Raiperunanotte e Tuttiinpiedi, resti nel palinsesto televisivo. Almeno non al momento. Non ci resta che augurarci che, se non su Sky, Current possa continuare ad avere voce sul digitale terrestre o sul web. Anche se, il messaggio che compare prima e dopo la pubblicità, con la data di nascita e di “morte” del canale di Al Gore “8 Maggio 2008 – 31 Luglio 2011”,  lascia ben poco alla speranza.

About Diletta Innocenti Fagni

Nata a Firenze nel 1988, si laurea in Scienze Umanistiche per la Comunicazione presso l'Università di Firenze. Ama il mondo dello spettacolo e dello sport. Collabora come giornalista e conduttrice in una tv locale. Twitter: @dilettaif

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *