Giulia Innocenzi: nemmeno per Michele Santoro lavorerei gratis

By on luglio 12, 2011
giulia innocenzi

Giulia Innocenzi (nella foto) per due stagioni televisive è stata una delle protagoniste di Annozero. La giornalista ha curato lo spazio Generazione Zero all’interno del programma condotto da Michele Santoro. Laureata in Scienze Politiche, la Innocenzi scrive per il Fatto Quotidiano. Ma, se Santoro tornerà a condurre qualche programma, lei sarà disposta a seguirlo? Sì, ma non certo per “un euro a puntata”. E’ quello che ha detto l’ex esponente dei Radicali a Diva e Donna. L’intervista sarà in edicola domani, ma l’agenzia di stampa Asca ha anticipato qualche dichiarazione.

Vorrei rimanere al fianco di Michele Santoro, sarebbe un piacere e un onore. Lui disposto a restare in Rai per un euro a puntata? Per quanto mi riguarda il lavoro deve essere retribuito: mi appassionata, ma devo pensare anche a campare! Ad Annozero – ha detto Giulia Innocenza al periodico – guadagnavo circa duemila euro netti al mese. Non chiederei certo di più, sono fortunata rispetto a tanti miei coetanei. Io non ho agenti, solo un commercialista. Ma non è strano che Santoro si faccia rappresentare da Lucio Presta: ho capito che la tv è un mondo di squali, non puoi rimanere indifesa“.

A proposito di Santoro: che fine ha fatto? Da giorni non si hanno più sue dichiarazioni. La Rai gli ha definitivamente chiuso le porte in faccia. Anche l’approdo a la7, dopo le querelle con l’ad Giovanni Stella e il direttore del tg Enrico Mentana, sembra al limite dell’improbabile. L’ex europarlamentare ha escluso di starsene dentro e godersi la buonuscita di quasi due milioni e mezzo di euro. Il suo obiettivo è quello di continuare di fare il giornalista, mescolando inchieste e talk show. Forse Santoro sta lavorando in silenzio per evitare che il conflitto d’interessi colpisca ancora? Di certo, ne sapremo di più nelle prossime settimane. Per ora il giornalista preferisce tacere.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *