I segreti della casta di Montecitorio. Spider Truman non è Francesco Caruso: “Lo conosco, ma non sono io”

By on luglio 21, 2011
Casta di Montecitorio Francesco Saverio Caruso

Accanimento mediatico in corso. Internet si scaglia contro il presunto Spider Truman, colui che in questi ultimi giorni ha catalizzato l’attenzione degli Italiani, raccogliendo attorno a se più di 360 mila persone. Ha fatto tremare il Palazzo del potere e ha turbato i giornalisti italiani alla ricerca della sua vera identità. Nelle ultime ore qualcuno dichiara di aver scoperto la vera identità dell’uomo “licenziato da Montecitorio”: sarebbe Francesco Caruso, napoletano classe 1974, esponente del movimento no-global del Sud italia, laureato in Scienze Politiche e simpatizzante di Rifondazione Comunista. Attualmente è iscritto ad un dottorato di ricerca in sociologia politica presso l’Università della Calabria. Ma Francesco Saverio Caruso non ci sta e dal suo profilo Facebook scrive in una nota: Io non sono Spider Truman. L’ho conosciuto alla Camera dei Deputati, da allora siamo rimasti in contatto. L’ultima volta che ci siamo visti, tre o quattro mesi fà, stava messo veramente male: dapprima aveva un contratto regolare, poi 900 euro al mese a nero, alla fine nemmeno quelli. Era irritato, incazzato, aveva deciso di fargliela pagare“. E poi svela per quale motivo qualcuno gli abbia puntato il dito contro, dichiarando falsamente che sia lui il vero artefice di questo scandalo: “Spider Truman mi contatta per mail un paio di settimane fà, mi spiega il suo progetto, vuole denunciare il suo “datore di lavoro”, poi decide che vuole denunciare tutto il marcio del palazzo. Io gli dò una mano per fare il blog, il profilo Facebook, ma non pensavo che avrebbe combinato tutto questo casino!”.

Ma giura di non voler rivelare il nome dell’uomo anti-casta: “Mi ha chiamato oggi per implorarmi di mantenere il massimo riserbo sulla sua identità”. Invita poi alla riflessione, a non lasciarsi prendere dall’euforia e a non fare di tutta l’erba un fascio, difendo “la casta dei buoni”: “Io posso solo dire che ritengo la sua battaglia sacrosanta, anche se rischia di scivolare verso una banalizzazione demagogico-populista. Sono sempre sbagliate le facili generalizzazioni.Ci sono deputati e senatori (molti) che fanno affari, intascano tangenti, ma ci sono anche deputati e senatori (pochi e sempre meno) che si impegnano al fianco del disagio sociale, che rivolgono lo sguardo verso gli ultimi. Bisogna risvegliare le coscienze. Bisogna continuare a lottare”. “Stanno montando l’ennesima campagna cretina contro Francesco” scrive un amico di Francesco Saverio Caruso nella sua Bacheca. Il vero Spider Truman, infine, nega di aver fatto un videomessaggio e non ha alcuna intenzione di svelare pubblicamente la sua identità. Conclude poi con un sonoro: “Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito”.

About Fabio Giuffrida

One Comment

  1. Pingback: Italiani presi per il culo: barbieri milionari, viaggi gratis, amanti, feste e auto blu per i parlamentari | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *