In esclusiva nazionale Miss Padania Jessica Brugali: “Non odio terrone ed extracomunitarie. Berlusconi non è affascinante”

By on luglio 26, 2011
Jessica Brugali Miss Padania

Jessica Brugali, Miss Padania 2011, dice di essere stata raggirata. False le sue dichiarazioni contro le terrone. “Sono state inventate dai giornalisti” dichiara in esclusiva a “Lanostratv.it” – e poi continua: “Io ho detto soltanto che secondo me non dovevano partecipare le ragazze del Sud ad un Concorso di Bellezza legato alla ‘terra’, come quello di Miss Padania. Altrimenti sarebbe stato un controsenso. E invece il giornalista ha girato le mie parole a suo piacimento”. Jessica Brugali, infatti, aveva rilasciato un’intervista al quotidiano berlusconiano “Il Giornale” dove aveva dichiarato che non avrebbe mai voluto che ragazze del Sud, o addirittura extracomunitarie, partecipassero a “Miss Padania”. Poi aveva esagerato asserendo che al Sud sono più svogliati, mentre al Nord meno lazzaroni. L’intervista alla fine – come prevedibile – aveva preso una piega politica attraverso una serie di domande tese a marcare il suo lato “leghista”: Jessica Brugali è rimasta delusa dal fatto che Umberto Bossi non sia stato presente al Concorso, ma le hanno detto che era impegnato con la politica. Per la reginetta di Miss Padania 2011, “Bossi e Berlusconi non devono perdere la fiducia”: peccato che l’abbiano già persa da un pezzo. Ma a “Diva e Donna” precisa di non essere una papi-girl: “Un invito a cena da Berlusconi non lo accetterei mai. Per me non e’ affascinante. Forse il suo è il fascino del potere, della ricchezza. Il politico più bello? Sono tutti vecchi!”. Durissime le critiche di alcuni telespettatori circa le sue dichiarazioni – qui smentite e che verranno approfondite nell’intervista prossimamente online a cura di Taty Rossi.

Jessica Brugali Miss PadaniaAnche Lanostratv.it non si è sottratta a dure critiche contro Jessica Brugali (nella foto a destra, ndr): Gianni Monaco, in un articolo pubblicato il 6 Giugno, aveva elogiato la sua bellezza “che ha poco a che vedere coi vari Calderoli, Bossi junior e Borghezio” sgridandola, però, per il suo razzismo anti-sud; e infine, in un articolo da me redatto all’indomani della sua vittoria a Miss Padania, la definii come “la più bella e la più astuta” considerando la sua battutina sulle terrone come un escamotage per accaparrarsi ampio spazio sui giornali. E con una sottile ironia la etichettai come una “saggia che dispensa consigli ai comuni mortali, un vero filosofo d’altri tempi”. Più duro, invece, l’attacco che riservai al Concorso di Bellezza “Miss Padania”: troppo formale il conduttore Marco Balestri; lenta e con brutte scenografie la Finalissima; ragazze dall’aspetto discutibile e un ascolto bassissimo pari al 5,86% di share con appena 399.000 telespettatori.

Jessica attualmente frequenta il Liceo Linguistico a Bergamo, ha lavorato per Mediaset Premium, Disney Channel e Wind. Da pochi giorni ha debuttato anche il suo Fan Club su Facebook. Jessica, però, vittima di alcuni commenti lesivi della sua sensibilità, chiede a gran voce la chiusura di due pagine su Facebook dove si sono ritrovati tutti coloro che la detestano.

About Fabio Giuffrida