La Dandini scrive al Corriere: nessuno sa dirmi se tornerò in onda ma conservo il Rai – Pride

By on luglio 5, 2011
foto-serena-dandini

text-align: center;”>Serena Dandini Parla con me Rai3 Foto

Fa parte degli “incerti” di Mamma Rai. Parliamo di Serena Dandini (romana, in Rai dagli anni 80), apprezzata conduttrice storica di Rai 3, quest’anno in formissima con “Parla con me” (foto), andato in onda in seconda serata e condotto con l’ausilio “strategico” di Vergassola ed Elio e le Storie Tese. Anche la Dandini come noto, rientra nel gruppo di conduttori e giornalisti Rai ancora incerti sul proprio futuro. A farle compagnia, l’amico Michele Santoro, il collega Fabio Fazio e (forse) Giovanni Floris e Milena Gabanelli. Stanca di questa situazione amletica (to be or not to be? Rai o La7?) la Dandini ha preso carta e penna e ha scritto le proprie motivazioni (o sarebbe meglio dire il proprio sfogo) al Corriere della Sera. Da notare che sempre sulla vexata quaestio “Rai o non Rai”, proprio ieri sempre il Corriere, aveva ospitato una lettera di Enrico Mentana che aveva risposto a Michele Santoro. Il fulcro della discussione, riguardava la rottura della trattativa tra Santoro e Telecom Italia Media, società editrice di La7. Ma torniamo alla lettera della Dandini. Non è il primo anno – sostiene la conduttrice – che in estate non si sappia se nell’autunno successivo si potrà fare il programma, anche se – continua – oramai ci siamo abituati. Sembra quasi una lotteria, a parere della Dandini, dove in gioco sono il lavoro e la professionalità di squadre di esperti professionisti (non solo i conduttori ovviamente) che “producono” audience e introiti pubblicitari per l’azienda. Che fare?

Rimpiangere la Rai lottizzata dei partiti con le rigorose ripartizioni per rete? Certamente no, dice Serena che vorrebbe una tv pubblica meritocratica e libera, capace magari di (ri) accogliere un talento come Corrado Guzzanti, oggi riapparso (come Fiorello e Simona Ventura) su Sky.

La situazione attuale comunque è che oggi la Dandini non sa se tornerà in autunno in Rai, o meglio, se potrà realizzare il programma. “Non ho ricevuto telefonate o sms”, scrive nella lettera, “anche se il mio volto compare negli spot per allettare gli inserzionisti”. Resta però quello che lei stessa definisce con una bella formula il “Rai – Pride”, quello che alimenta la speranza di andare avanti, di continuare, nonostante tutto e forse tutti.

Staremo a vedere ciò che succederà.

About Sabino Ferrucci

2 Comments

  1. Pingback: | LaNostraTv

  2. Pingback: Contratti Rai: sì per Fazio, quasi fatta per la Dandini | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *