Meno male che c’è Lorella

By on luglio 29, 2011

Almeno una cosa buona la rai l’ha fatta per il prossimo palinsesto tv. Dopo una lungo tira e molla tra il direttore di rai1 Mazza e il dg Lorenza Lei (che avrebbe forse preferito Caterina Balivo), Lorella Cuccarini viene riconfermata al timone di Domenica in. Dunque, una scelta di stile che per una volta ignora le leggi di mercato (gli ascolti del contenitore domenicale la scorsa stagione non hanno mai brillato) e punta sulla professionalità di una donna di spettacolo che suda molto e chiacchiera poco. Ricordo quando ho conosciuto Lorella a Milano un paio d’anni fa in occasione del bellissimo musical Il pianeta proibito. Al termine fui invitato alla festa di fine stagione e lei, dopo due spettacoli consecutivi, continuava a ballare e cantare al karaoke assieme alla sua compagnia. Io, che solo a guardarla sul palco mi ero stancato, mi avvicinai e le chiesi come facesse ad avere ancora tutta quella energia. “Se potessi ne farei 3 di spettacoli al giorno ma purtroppo non si può“, mi rispose.

Ancora non sono trapelate grosse novità su come Lorella Cuccarini voglia impostare il nuovo anno di Domenica in ma è probabile che si occuperà anche di attualità all’interno del contenitore. In un’ intervista rilasciata in occasione del Giffoni film festival, la showgirl ignora le critiche mossele da alcune sue colleghe e sul comportamento un pò dubbioso della rai elegantemente risponde:  “Io ho sempre avuto come interlocutore il mio direttore di rete (Mauro Mazza) e sono andata avanti per la mia strada. Ma di fronte al gossip, di ogni tipo, scelgo sempre di fare un passo indietro e di vivere quello che ci sta intorno con un po’ di sana leggerezza“. Infine, lancia una sfida ai produttori teatrali italiani: ” So che Nicole Kidman sta preparando Moulin Rouge per Broadway, se se ne dovesse fare una versione italiana io sono qui“. Produttori avvisati.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

2 Comments

  1. rudy

    agosto 1, 2011 at 18:52

    Bella recensione Giordano-

  2. Marcello

    agosto 3, 2011 at 22:55

    Congratulazioni al neo commendatore al Merito della Repubblica, Lorella Cuccarini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *