Michele Santoro e mamma Rai, addio confermato

By on luglio 7, 2011
michele santoro

Il matrimonio tra la Rai e Michele Santoro (nella foto) non può continuare. O meglio, nulla potrà essere come è stato prima. Il giornalista non condurrà programmi per la tv di Stato, al massimo si potranno stabilire altre forme di collaborazione. La sua faccia su Rai Due no! La ‘sentenza’ è giunta oggi, ma non c’è nessuna sorpresa.

L’accordo sottoscritto da Viale Mazzini e dall’ex europarlamentare per l’uscita del giornalista dall’azienda resta in vigore. L’intesa raggiunta con il direttore generale Lorenza Lei, che prevede una buonuscita di ben 2,3 milioni di euro, rientra nelle prerogative del successore di Mauro Masi, e non ha bisogno del consenso del Consiglio di amministrazione. E’ questo il parere fornito oggi dal Collegio dei sindaci in Cda. L’ex parlamentare europeo, dunque, rimane fuori, anche se resta viva la possibilità – come detto – di avviare delle forme di collaborazione tutte da da concordare.Che succederà ora? Santoro non comparirà più in Rai, ma nemmeno la7 vuole avere a che fare con giornalista, al di là delle dichiarazioni dell’ad di Ti Media Giovanni Stella. Il manager ha spiegato che non si può ancora sapere con certezza come andrà la trattativa, ma l’impressione è che l’accordo è definitivamente saltato. Per l’ex conduttore di Annozero tutto è legato al conflitto d’interessi. Per Stella, così come per Enrico Mentana, si è trattato soltanto di scelte editoriali.

L’ex dipendente di Viale Mazzini ha detto che continuerà a fare il lavoro che preferisce. Non il politico, come sostengono malignamente alcuni. Programmi-evento come Rai per una notte e Tutti in piedi hanno riscontrato un grande successo di pubblico. L’ultima trasmissione avrebbe addirittura avuto oltre due milioni di telespettatori. Non sono i 7-8 milioni che è riuscito a raggiungere in alcuni casi Annozero, ma per iniziare si tratta certamente di cifre incoraggianti. Lo stesso Carlo Freccero – forse scherzando – si è detto pronto a seguire l’amico nella nuova avventura.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

3 Comments

  1. Pingback: Freccero: Michele Santoro fuori dalla Rai è una vergogna | LaNostraTv

  2. Pingback: Freccero: Michele Santoro via dalla Rai, una vergogna | LaNostraTv

  3. Pingback: Michele Santoro, gli restano il digitale e il satellite | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *