Patrizia D’Addario attacca Michele Santoro

By on luglio 21, 2011
Patrizia D'Addario

Se lo scopo di Patrizia D’Addario (nella foto) è quello di fare parlare di sé, apparire e di conseguenza arricchirsi, possiamo di certo dire che può dirsi raggiunto. Fino a due anni fa era una perfetta sconosciuta. Poi è esploso lo scandalo escort, che ha coinvolto anche il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, e lei è diventata un personaggio televisivo. I mass media hanno fatto la fila per intervistarla e non parliamo solo di quelli italiani. Negli ultimi tempi, però, qualcuno si era quasi dimenticato di chi fosse. E allora, vai con nuove presunte rivelazioni. Anzi, chiamiamole contraddizioni. Già, perché ora la donna pugliese dopo avere attaccatto il premier per le sue scorribande sessuali, sostiene che in realtà il capo del governo sarebbe vittima di un complotto. Ordito da chi? Dai giornalisti, naturalmente…Ora la D’Addario dice di non essere nemmeno stata una escort e che Michele Santoro, che più volte l’ha invitata ad Annozero, l’ha strumentalizzata. “Santoro è venuto a Bari, ed è stato in città uno o due giorni – ha detto la donna al quotidiano Libero. – Io ho accettato il suo invito. Volevo raccontargli questa storia. Per me sarebbe stato molto importante tirare fuori tutto quello che è stato fatto alle mie spalle, a mia insaputa e contro il Presidente. Desideravo spiegare una volta per tutte che consegnare quelle cassette era stata un’idea del mio avvocato, il quale ripeteva che dovevo farlo per salvare me e la mia famiglia. Io non le avrei mai consegnate. Questa verità non la conosceva nessuno“.

La D’Addario racconta che a un certo punto è stata ‘scaricata’ dal giornalista: “Quando gli ho spiegato che volevo parlare della mia vita e di questa ingiustizia subìta, lui mi ha liquidata. Ha detto che la cosa non interessava. Voleva le cassette. Le altre registrazioni. Ma – ha detto ancora la pugliese – io non ripeterò mai l’errore che mi hanno fatto commettere. Distruggendomi la vita“.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *