Rai: Milena Gabanelli sì, Serena Dandini forse no

By on
serena dandini ed elio

Rai Tre non perderà Milena Gabanelli, visto che Report si farà (la giornalista firmerà probabilmente un contratto di due anni), ma potrebbe non avere più Serena Dandini (nella foto assieme al cantante Elio). La conduttrice di Parla con me è stata sin qui snobbata da Viale Mazzini e gli stessi mass media pochissimo hanno parlato della vicenda, se si tralascia qualche notizia e intervista. Già lo scorso anno la Dandini era stata in bilico e soltanto ‘nel recupero dei tempi supplementari’ aveva vinto la sua ‘battaglia’. Accadrà così anche stavolta?

La conduttrice, fino a poche settimane fa, era poco ottimista e molto innervosita per come stanno procedendo le cose: “Non ho contratti né contatti – aveva spiegato la Dandini. – Non ho ricevuto telefonate simboliche o sostanziali da nessun presidente o direttore generale: parlo degli ultimi in carica, visto che ne ho conosciuti un numero spropositato da quando sono al servizio in Rai. Neanche un sms, che oggi non si nega a nessuno. In compenso il mio faccione è stato inserito negli spot che l’azienda offre agli inserzionisti per stimolare gli investimenti pubblicitari, ossigeno agognato da ogni tv. A questa festa patronale organizzata per ‘lo spot che verrà’ non sono neanche stata invitata – ha aggiunto la Dandini. – Se l’azienda vuole disfarsi della nostra collaborazione sarebbe se non altro corretto farcelo sapere“.

La vicenda quest’anno sembra ancora più complicata e riguarda anche la produzione della trasmissione, di cui si è occupata la Fandango. La Dandini ha fatto sapere che, visti anche i tempi, la soluzione è impossibile. Per Giorgio Merlo, vicepresidente della commissione parlamentare della Rai, il programma deve essere trasmesso, ma valorizzando le risorse della tv di Stato: “Parla con me di Serena Dandini deve continuare ad andare in onda – ha detto l’esponente del Pd. – E’ una risorsa e un valore aggiunto per la Rai. E credo che possa andare tranquillamente in onda valorizzando il personale interno all’azienda, soprattutto dopo l’accordo raggiunto in Rai sui precari e sull’apprendistato, anche perché – ha aggiunto Merlo – i diritti sono esclusivamente Rai”.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.
Articolo aggiornato il

One Comment

  1. Giorgio Pinton

    luglio 31, 2011 at 15:51

    Spero la Lei non confermerà la Dandini, Che è poco professionale, faziosa, superba e antipatica!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *