Su Sky arrivano “I Borgia”

By on luglio 7, 2011
I-Borgia-serie-tv-il-cast

text-align: center;”>I Borgia serie tv cast Foto

Una delle famiglie più discusse della storia arriva finalmente in Tv con una serie kolossal costata ben 30 milioni di dollari. Parte infatti il prossimo 10 luglio su Sky (che ormai si sta aggiudicando personaggi e programmi migliori) con le prime due puntate la saga I Borgia, dedicata alla famiglia più importante e potente del Rinascimento che tra scandali e violenza è stata difesa e sostenuta dal Vaticano. Realizzata da Tom Fontana, e nata da una coproduzione europea, neanche è cominciata che già fa parlare di sè per la crudezza di molte scene. E’ il 1492, anno in cui Colombo scopre l’America, e a Roma il corrottissimo papa Innocenzo VIII fa i conti con le famiglie più in vista del tempo: gli Orsini, i Colonna, i Farnese e i Borgia. Quest’ultimi, guidati dal cardinale Rodrigo, danno ampio sfogo alla propria lussuria senza ritegno e vergogna. Con prepotenza e sistemi più che illeciti il cardinale riesce a diventare papa con il nome di Alessandro VI. La serie comincia proprio con lo sguardo sulla volgarità e la dissolutezza del cardinale, affamato di sesso e padre di sette figli illegittimi. Tra questi Lucrezia, divenuta famosa in tutta il mondo per la sua sensualità, eredita la stessa perversione paterna e riesce a ingannare persino il genitore con il quale si dice avesse una relazione incestuosa (La particolarità e la bellezza di Lucrezia, oltretutto, è visibile nella magnifica rappresentazione del Pinturicchio visibile nelle stanze dei Musei Vaticani).

Questo è in breve il panorama della serie di Fontana, che spiega: “I Borgia sono l’equivalente delle famiglie mafiose: le dinamiche e le motivazioni sono le stesse. Quello che ho cercato di fare creando la serie è stato cercare di rendere i personaggi il più possibile contemporanei”. E anche la scelta del cast rientra in questo quadro, secondo Fontana. Diretti da Oliver Hirschbiegel (i primi 4 episodi) saranno Marta Gastini (Giulia Farnese), Udo Kier (Papa Innocenzo VIII), Assumpta Serna (Vannozza Cattanei, amante di Papa Alessandro VI e madre dei suoi figli), John Doman (Rodrigo Borgia-Papa Alessandro VI), Mark Ryder (Cesare Borgia), Isolda Dychauk (Lucrezia Borgia), Stanley Weber (Giovanni Borgia).

Una famiglia, dunque, che ha certamente lasciato un segno profondo nella storia del Paese, e che conobbe la decadenza soltanto all’indomani della misteriosa morte di Alessandro VI avvenuta nel 1503. Il cambiamento era vicino, il desiderio di respirare aria nuova si faceva incessante e la ventata conservatrice del nord-Europa cominciava a muovere i primi passi. Lutero ne avrebbe raccolto i dettami fino all’ufficiale affissione delle famose 95 tesi sul portone della Chiesa di Wittenberg. Era il 31 ottobre del 1517. Ma questa è un’altra storia.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *