Zaum-Andare a parare: il nuovo programma di Enrico Ghezzi su Rai 3 il giovedi alle 23.45

By on luglio 23, 2011
il logo di rai 3

text-align: center;”>enrico ghezzi autore di Zaum

Questa settimana abbiamo assistito alla nascita di un nuovo programma, Zaum-Andare a parare. Trasmissione firmata da Enrico Ghezzi, il padre dello storico Blob e Fuori orario. La prima puntata è andata in onda giovedi 21 luglio alle 23.45 su Rai 3 e l’appuntamento continuerà per altre 5 settimane. Era dal 1989 che Ghezzi non riusciva a portare in Tv un suo nuovo programma, infatti la sua nuova creatura ha dovuto sottostare alle problematiche della programmazione della terza rete di Stato. L’autore, che è anche capostruttura di Rai 3, afferma che Zaum doveva già andare in onda l’anno scorso, dopo Blob, per una durata di 10 minuti. La scelta invece è ricaduta sulla seconda serata, che ha permesso a Ghezzi di sperimentare di più; Zaum è un programma che cercherà di trovare dei nessi lontani per farci riflettere su dove stiamo andando. “L’intento è quello di un braccio di ferro tra memorie, dove a parlare di un incidente dell’oggi sarebbe stato un cortometraggio degli anni trenta o uno sceneggiato di cinquant’anni fa”, spiega Ghezzi, infatti il programma interpreterà e leggerà i grandi temi del mondo, attraverso il cinema la Tv e con molti fuori onda.

La prima puntata intitolata Scontro fisico, si è occupata del G8 di Genova, con immagini inedite, perchè non montate, del film Arirang di Kim Ki-Duk, presentato all’ultimo Festival di Cannes.

Nei prossimi appuntamenti potremmo vedere sequenze mai andate in onda del Don Chisciotte di Orson Welles, di Innocent Saturday di Aleksandr Mindadze, che parla del disatro di Chernobyl e poi di Sciopero! di Eisenstein.

Zaum-Andare a parare, di Enrico Ghezzi, per 5 giovedi alle 23.45 su Rai 3!

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *