Asia Argento: “Gabriel Garko bacia benissimo”

By on agosto 23, 2011
Asia-Argento-Gabriel-Garko

Una coppia inedita quella che vedremo il 9 Settembre su canale 5 nel primo episodio della fiction Sangue Caldo. Asia Argento e Gabriel Garko interpreteranno un bandito e una prostituta e promettono scintille (saranno i genitori della protagonista Manuela Arcuri in una sorta di antefatto) . I due attori non si erano mai incontrati prima d’ora e hanno alle spalle esperienze molto diverse. Garko ha cominciato con la moda per poi diventare richiestissimo protagonista di fiction, con qualche sporadica ma decisiva apparizione al cinema. La Argento comincia grazie ai film di papà Dario per poi diventare attrice, regista e affascinante personaggio pubblico dalla vita sregolata e fuori dagli schemi, raro esempio di italiana che piace e lavora più all’estero che in terra natia.  Li accumuna, l’aver subìto i pregiudizi di chi vedeva in loro esempi di fortunati senza talento: Lui perchè troppo bello, lei perchè troppo raccomandata. Ed entrambi sono riusciti con gli anni, a ritagliarsi un proprio spazio. Adesso i loro mondi si sono incontrati e piaciuti. E dalle parole di Asia è immaginabile che questa colaborazione non finisca qui.

E’ il settimanale Tv Sorrisi e Canzoni ad intervistare la bella Asia sulla fiction Sangue caldo e sul suo incontro con Garko, risponde: “Abbiamo grandi baci: uno in particolare, vedrete, è molto lungo e passionale. E tutti a chiedermi: come bacia Garko? Bacia benissimo!… Gabriel è una persona umile, con i piedi per terra, divertente, che non si dà arie da attore. Eppure ha molte sfaccettature ancora da sfruttare. Io lo dirigerei volentieri in un film. Lo vedrei bene pure in un bell’horror… Infatti anche mio papà Dario qualche tempo fa si era interessato a lui”. Insomma, la strana coppia promette bene. Resta a noi giudicare se l’alchimia funzioni anche in video, il 9 Settembre.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *