Beautiful: a Ridge e company non piace l’HD

By on agosto 17, 2011
Beautiful-Ridge-e-Brooke

text-align: center;”>Ridge e Brooke Beautiful Foto

E’ colpa della spietata tecnologia HD, sigla che sta per high definition, tradotto in italiano, alta definizione. La televisione, inteso come elettrodomestico (e che elettrodomestico) è cambiata molto nel giro degli ultimi trent’anni e ora, migliorata e super tecnologica, deve anche sentire le lamentele dei suoi inquilini. In pochi decenni infatti siamo passati dal tiepido bianco e nero all’alta definizione, giungendo anche al 3D, muniti di avveniristici occhialini neri da salotto. Tanta modernità e iper tecnologia non pare però piacere ad alcuni “big” del piccolo schermo che iniziano a sentire il peso delle super telecamere e dei super schermi 4 colours capaci di visualizzare alla perfezione anche la più minuscola delle rughe presenti sul viso, della serie non basta più il vecchio caro cerone: c’è bisogno di photoshop in streaming video! La “polemica” sull’iper realismo degli schermi ad alta definizione, rivelatori di difetti estetici ed età, è stata rilanciata dagli attori di una delle più note e seguite soap operas del firmamento televisivo americano e internazionale. Parliamo ovviamente di Beautiful, da oltre vent’anni, ininterrottamente in onda sulle televisioni pubbliche e private di mezzo pianeta. A Ridge e company (Brooke, Taylor etc. etc.) non sembra piacere l’occhio indiscreto (eccessivamente indiscreto!) delle nuove tecnologie televisive.

La lamentela riguarda infatti il fatto che con i nuovi schermi, rughe, occhiaie e doppi menti sono svelati nella loro estrema e candida naturalezza e questo non va affatto bene! Per farla breve, ai divi americani non piace invecchiare e nemmeno farlo vedere! Ma tant’è con l’età non si scherza e tutta la chirurgia plastica di questo mondo non potrà mai restituirci gli anni.

Pensiamo (tra i tanti attori di Beautiful) allo stacanovista per eccellenza della soap opera ovvero Ridge Forrester, interpretato dal noto attore (notissimo ovviamente in Italia) statunitense Ron Moss. Bene l’attore, dal lontanissimo 1987 (udite udite) protagonista quasi incontrastato e unico della soap, ha raggiunto quasi la soglia dei 60 anni (per la precisione ne ha 59) e volere o volare non è più un ragazzino, seppur si mantenga in splendida forma. Deve accettare il fascino degli over 50!

Lo farà? Vedremo. Sicuramente continuerà ad animare le nuove puntate di Beautiful e non è detto che la mano arguta della tecnologia non trovi presto un sistema per assicurare contemporaneamente l’alta definizione senza le rughe.

Scommettiamo?

About Sabino Ferrucci

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *