La7, Giovanni Stella: con Michele Santoro ho sbagliato

By on agosto 30, 2011
michele santoro

Dopo un paio di mesi di silenzio, si torna a parlare di Michele Santoro (nella foto). Il conduttore, per quel che si sa, non è in trattative con network televisivi. L’argomento della discussione, dunque, è ancora il mancato passaggio a la7 da parte dell’ex conduttore di Annozero. Sembrava fatta, come aveva annunciato lo stesso Enrico Mentana. Invece la rete di Telecom Italia Media e il giornalista sembrano destinati a non incontrarsi più. A ribadirlo è stato l’amministratore delegato Giovanni Stella. “Il discorso con Michele Santoro è iniziato un po’ prima che lasciasse la Rai e su sua iniziativa” ha detto Stella alla festa del Partito Democratico di Firenze (c’era anche il direttore del tgla7 Enrico Mentana) “abbiamo discusso del contratto, del prodotto: un simil Annozero si doveva fare. Santoro mi aveva posto dei problemi di esagerata libertà autoriale”.

In qualità di dirigente io sono solito considerare  che le parti durante una negoziazione buttano nel mucchio delle cose per il solo piacere di toglierle quando le cose più importanti si sono chiuse – ha aggiunto l’a.d. di Telecom Italia Media. – E io forse perché non sono un uomo di spettacolo, ho creduto che le cose più importanti fossero: i soldi, il prodotto, la durata del contratto. E così ho finito per sottovalutare questa esagerata forma di libertà autoriale”.

Stella ha spiegato che l’ex europarlamentare aveva accettato anche il sistema premiante, cioè aveva accettato di dividere i rischi tra lavoratore e imprenditore. E’ lo stesso sistema adottato con Mentana, il cui guadagno è in buona parte legato allo share.  Santoro, ha spiegato ancora il manager di Telecom, “aveva accettato il passo più difficile, nel momento in cui siamo giunti alla ‘libertà autoriale’ e lui ha continuato a richiedermi con forza: ‘Caro Stella, io sono un professionista molto serio, voglio il diritto di decidere: ospiti, scaletta, servizi, il tutto fino all’ultimo secondo prima della messa in onda del programma. A quel punto il dirigente di la7 ha detto no. Stella ha dunque smentito che la trattativa sia saltata per colpa del conflitto d’interessi. Difficilmente, però, Santoro sarà d’accordo.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *