La7, In Onda: via Luisella Costamagna, c’è Nicola Porro

By on agosto 23, 2011
luisella costamagna

La campagna acquisti di la7 prosegue senza sosta. Arriva anche Nicola Porro. A sostenerlo è, tra gli altri, il suo stesso Giornale, di cui è vicedirettore. Il giornalista manterrà l’incarico nel quotidiano della famiglia Berlusconi. Affiancherà Luca Telese (già suo collega) nella conduzione di In Onda, programma trasmesso ogni sera dopo il tg di Enrico Mentana. Porro prenderà il posto, dunque, della quasi coetanea Luisella Costamagna (nella foto). Per tanti telespettatori di la7, probabilmente, una brutta doccia fredda. Oltre a essere la giornalista più bella della tv italiana, la Costamagna ha confermato grandi qualità professionali (a conferma che intelligenza ed estetica non sono per forza in contrasto) e le sue idee politiche sono lontane da quelle di Nicola Porro, berlusconiano della prima ora.

La sostituzione della bionda giornalista avverrà il 17 settembre, fa sapere Il Giornale. Il quotidiano vicino al Popolo delle Libertà oggi scrive che con Porro e Telese le scintille sono assicurate e si chiede se i due riusciranno a lavorare assieme senza scoppiare. Staremo a vedere. Per il momento va precisto che la rete di Telecom Italia Media non ha confermato la staffetta, mentre Il Giornale (che sul tema, per ovvi motivi, dovrebbe essere ben informato) la dà per certa. Ma che fine farà, dunque, la ex giornalista di Rai e Mediaset? Il Giornale fa capire che resterà a la7, anche se non specifica con quale incarico.

Di certo non condurrà Exit – Uscita di sicurezza. Il programma che fu di Ilaria D’Amico verrà infatti orchestrato da Corrado Formigli. Forse il nome ad alcuni dice poco. Basterà dire che ha lavorato ad Annozero con Michele Santoro ed è il giornalista a cui il ministro Ignazio La Russa pestò i piedi (le telecamere ripresero tutto). Molti hanno commentato l’arrivo di Formigli come uno sgarbo a Santoro stesso. A noi piace pensare soprattutto che si tratta di un professionista coraggioso, serio e capace. Bene, dunque, ha certamente fatto la7 a portarlo nella sua squadra.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

22 Comments

  1. Pingback: La7, L’Infedele di Gad Lerner torna il 5 settembre | LaNostraTv

  2. Niko

    settembre 2, 2011 at 09:11

    Mandate via Luisella Costamagna? Viva Luisella, lei è il top dei top: non ve ne siete accorti?

  3. whiteowl

    settembre 2, 2011 at 11:30

    Finalmente ! Anche loro ne hanno avuto abbastanza delle idiozie della Costamagna.

  4. carlop

    settembre 17, 2011 at 10:33

    Mi manchera’ molto, dolce , bella e competente. Porro credo sia un giornalista in gamba, ma resta comunque molto piu’ condizionato a mio avviso dalla fedelta’ a chi lo paga.
    Sicuramente anche la mancanza della componente femminile non giovera’ alla trasmissione ma forse apparira’ piu’ equlibrata politicamente. Grande Luisella speriamo di rivederti presto

  5. claudio

    settembre 17, 2011 at 11:26

    Se manderete via la Costamagna, per sostituirla con l’antipaticissimo Porro, commetterete un grave errore. Nessuno vedrà “in Onda” e sarete costretti a chiudere il programma.Non solo per la bellezza della giornalista, ma per l’antipatia e arroganza senza limiti di porro. (per antipatia,non scherza neanche telese. Auguri a chi prepara i palinsesti!

  6. Luciano Vitacolonna

    settembre 17, 2011 at 17:02

    Gentile Signora Costamagna,
    Esprimo alla Costamagna la mia solidarietà nella vicenda relativa alla sua sotituzione nel programma “In onda”. Non me lo sarei mai aspettato. E poi… sostituire una giornalista intelligente, preparata e spiritosa con quello là, è proprio il massimo!

    Luciano Vitacolonna

    Guardiagrele

  7. Bosio Germano

    settembre 17, 2011 at 21:12

    Adesso che avevo messo in onda tra i programmi più visti nella mia famiglia con l’arrivo di Porro a sostituire la Costamagna sicuramente cambierò canale. Anche su la sette si intromette il cav?

  8. ambra sargentini

    settembre 17, 2011 at 21:41

    Io guardo INONDA da molto tempo e apprezzo molto Luisella per la sua professionalità ed equilibrio. Se la sostiuirete con l’antipaticissimo e poco professionale Porro (è un giornalista o giornalaio??), sicuramente non guarderò più il vostro programma! Io non guardo molta TV, ma il vostro programma era un sicuro appuntamento per me e famiglia. Non mi sembrava che gli ascolti vi mancassero perchè il programma era apprezzato anche da molti miei amici…

    Ambra Sargentini

  9. laura

    settembre 17, 2011 at 21:57

    Credo che sia stato un errore sostituire la Costamagna con quell’antipatico di Porro. La Costamagna a volte diventava irritante, non lasciava parlare, e Telese sembrava uno scolaretto in prima elementare! Ma Porro, direbbe Antonio di Pietro, “che c’azzecca?” Sicuramente non guarderò più la trasmissione e sicuramente saremo in tanti a cambiare programma.

  10. mario

    settembre 17, 2011 at 22:12

    Sono irritato perchè è stata sostituita la Costamagna con Porro che oltre ad essere antipatico per sua natura è al servizio di Berlusconi e dalla 7 questo proprio non me l’aspettavo! Mi rifiuto di continuare a guardare la trasmissione. Sono sicuro che saranno in tanti a pensarla come me.

  11. Fabio

    settembre 17, 2011 at 22:31

    Era un programma che guardavo molto volentieri, ma senza una giornalista preparata, bella e simpatica, come la Costamagna non sarà più la stessa cosa e penso cambierò canale. e che centra poi sto’ Porro? Forza Luisella, hai tutta la nostra solidarietà, aspettiamo di rivederti presto magari in un programma tutto tuo.

    • Paolo Galante

      settembre 25, 2011 at 00:10

      Sono d’accordo con te, anche se col mal di pancia continuerò a seguire la trasmissione. Perché si gioca sempre con le teste delle persone? Non così si equilibrano le posizioni, e poi certe posizioni sono indifendibili. Sono amareggiato e comprendo perché Santoro non è entrato. Invece Mentana ci sta bene, è così furbo! Per la coalizione che contrasti il criminale Berlusca vedo due persone; 1) Emma Bonino capace, pulita e …DONNA. 2) Michele Santoro, equilibrato, senza compromessi e indipendente da tutti.

  12. stella

    settembre 17, 2011 at 23:05

    Non guarderò più la trasmissione inonda e con me i miei familiari. Sostituire la Costamagna con quell’insulso di Porro, antipatico e strafottente è stata una brutta cosa. E Telese, se con la Costamagna era passabile , ora fa proprio pena! Spero di vedere la Costamagna in un programma tutto suo. E per quanto riguarda LA7, spero che non sia l’inizio per altri cambiamenti, la cosa sinceramente mi sta preoccupando!

  13. Franco

    settembre 18, 2011 at 09:38

    Chi troppo vuole nulla stringe. Si candidi alle prossime elezioni nel PD magari avrà più fortuna. Tanti saluti a tutti.

  14. maria gisella catuogno

    settembre 18, 2011 at 19:26

    Rimpiango la Costamagna, bella e brava!
    Per Telese: perché ha lasciato strapazzare Don Gallo da Antonio Martino, che l’ha chiamato pretacchone e ha detto che sparava cazzate? Sono indignata dell’arroganza di questo ex ministro ultraliberista…non si doveva lasciarlo parlare così. Don Gallo ha dedicato la sua vita agli ultimi!

  15. Lorena

    settembre 20, 2011 at 21:33

    La 7 era l’unico posto dove si poteva respirare un’aria diversa da Mediaset e RAi, deludente e anche un po’ spaventoso vedere che le cose stanno cambiando ( in peggio) anche in questo canale. E il nuovo presentatore non è per niente carismatico…mah, se ne accorgerà anche la 7 che è antipatico ed è impossibile vedere il programma fino alla fine? ( ci ho provato, ma giuro che non ci sono riuscita)

  16. Tania

    settembre 20, 2011 at 22:55

    E fanno tutti questi cambiamenti all’ultimo momento sono un po’ inquietanti, non credete? Berlusconi è deciso a rimanere fino 2013 e crede che mettendo gente alla tv che parli bene di lui lo aiuti, Silvio, ti prego, vattene…

  17. Alessandra

    settembre 21, 2011 at 10:00

    Trovo la sostituzione di Costamagna davvero fuori luogo e profondamente maschilista. E’ evidente che in una abietta logica di equilibrio politico si sacrificano sempre e comunque le donne, anche quando chiaramente superiori in capacità e professionalità ai colleghi, come nel caso della Sig. Costamagna. Oltre alla sua grande preparazione è, devo dire, la più moderatamente schierata,la meno polemica di tutti i faziosissimi giornalisti de LA7 e tratta gli ospiti con molto garbo e rispetto. E’ invece orrendo che si parli di lei solo come “la più bella” giornalista, nel tentativo di sminuirne al massimo il valore. Non guarderò certo Talese che è noioso e aggressivo.

  18. Snadro

    settembre 21, 2011 at 14:48

    Ho sempre guardato il programma e sono rimasto spiacevolmente sorpreso
    dalla sostituzione di una bravissima giornalista televisiva come Luisella Costamagna.
    Il modo in cui poi dallo studio hanno trattato Don Gallo mi e’ sembrato incivile.
    Chiaramente non guardero’ piu’ questo programma

  19. nicola

    ottobre 10, 2011 at 12:34

    CREDO CHE UN PROGRAMMA CHE SEGUIVO DALL’INIZIO E’ ARRIVATO ALLA FINE CON QUEL PORRO SERVO DI BERLUSCONI. IO HO CHIUSO CON ONDA, PER ADESSO

  20. mariana

    ottobre 28, 2011 at 19:35

    La trasmissione IN ONDA è diventata inguardabile e che finisca alle ore 22:20 un’ora in più è eccessivo considerando oltretutto che sposta l’inizio dell’Ispettore Barnaby troppo tardi ….per favore riportate il vecchio orario e riducete In Onda o sopprimetela perchè sembra un programma mediaset!!!

  21. Miriana

    agosto 13, 2013 at 20:56

    Come si fa a dire che la Costamagna e brava? Faziosa. Sempre di parte, senza dignità professionale. Una che è servile con quelli di sinistra e vorrebbe agredire verbalmente a chi di sinistra non è…ma purtroppo non ha ne le capacittà ne la cultura per farlo e si limita a pietosi intenti qualunquisti e affermazioni disperate…proprio una vera incapace che ha fatto carriera soltanto grazie a Santoro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *