Nonostante diffide ed ostacoli continuano le riprese del film tv “Il delitto di via Poma”

By on
Foto del primo ciak della serie tv via poma

text-align: center;”>Delitto Via Poma Simonetta Cesaroni 7 Agosto 1990 Foto

Nonostante lo sgomento di alcuni, la storia di Simonetta Cesaroni (vedi foto in basso) e della sua uccisione diventa una serie tv. A esattamente 21 anni di distanza da quel 7 agosto 1990 in cui una ragazza poco più che ventenne veniva brutalmente assassinata con 29 colpi di arma a doppio taglio nell’ufficio dell’associazione alberghi della gioventù al terzo piano del civico 2 di Via Poma a Roma, due giorni fa è partito il primo ciak nella strada della capitale teatro dell’omicidio. La fiction dal titolo “Il delitto di via Poma” diretta dal regista Roberto Faenza e prodotta dalla Taodue di Pietro Valsecchi per Mediaset sarà in onda prossimamente in prima serata su Canale5. La sceneggiatura scritta a quattro mani da Antonio Manzini e Pietro Valsecchi racconta una storia di malagiustizia che riproduce  fatti, vicende e testimonianze che hanno riempito aule di tribunali,  pagine di giornali e programmi televisivi in tutti questi anni: una fiction che non vuole quindi colpevolizzare nè difendere nessuno se non raccontare quanto accaduto.

Delitto Via Poma Simonetta Cesaroni 7 Agosto 1990 FotoNon la pensa così il legale di Raniero Busco, l’allora fidanzato di Simonetta che nel gennaio dello scorso anno veniva incriminato e arrestato per l’omicidio, e un anno più tardi condannato a 24 anni di carcere, che ha minacciato battaglia affinchè il film tv non vada in onda. Ad ostacolare il lavoro di Roberto Faenza e la sua truppe ci sono anche i condomini dello stabile in cui si è svolto l’efferato omicidio che, inizialmente avevano dato il consenso di effettuare le riprese all’interno del civico 2 di via Poma (vedi foto in alto),  poi hanno fatto recapitare alla sede della Taodue una diffida legale da parte dell’amministratore del condominio. Secondo la produzione, il motivo del cambio di idea repentino da parte di tutti i condomini del palazzo, sarebbero le forti pressioni fatte dal magistrato residente nello stesso condomio, il cui figlio è stato implicato fra gli autori del crimine, che avrebbero influenzato negativamente gli altri condomini.

Ad interpretare il tragico ruolo di Simonetta Cesaroni sarà l’attrice Astrid Meloni (nella foto in basso), mentre  Silvio Orlando sarà Niccolò Montella, un ispettore capo di polizia. Nei panni di Paola Cesaroni, sorella della vittima ci sarà Giulia Bevilacqua, a dare il volto a Pietrino Vanacore, il portiere dello stabile prima accusato dell’omicidio e poi prosciolto e infine morto suicida in cause ancora misteriose, sarà invece l’attore  Giorgio Colangeli.

Delitto Via Poma Simonetta Cesaroni 7 Agosto 1990 Foto

Per le riprese interne al condominio è stato subito trovato un palazzo molto simile all’originale, mentre ancora non si sa se Busco e il suo legale riusciranno a fermare il film tv la cui uscita è prevista per il prossimo inverno!

About Taty Rossi

Nata a Milano sotto il segno dei Pesci, ha origini eritree, una pelle color cannella e si definisce "un'amante della parola". Ha studiato recitazione e conduzione televisiva presso il Centro Teatro Attivo di Milano poiché teatro, cinema e televisione sono le sue più grandi passioni. Oggi cura i servizi esterni del programma "Live In Style" in onda ogni venerdì alle 18.15 su 7Gold.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *