Paola Cortellesi: con i format la tv è tutta uguale

By on agosto 25, 2011
paola cortellesi-foto-primo-piano

text-align: center;”>Paola Cortellesi Foto

Sono tempi veramente duri questi per la televisione italiana. Le critiche piovono da tutte le parti. L’ultima batosta, stavolta, arriva da una che grazie alla tv ha sbarcato il lunario. Parliamo di Paola Cortellesi, attrice, comica, imitatrice, cantante e conduttrice a tutto tondo, reduce dai successi dell’ultima stagione di Zelig in coppia con Claudio Bisio e fresca vincitrice del David di Donatello per la sublime e ironica interpretazione del film Nessuno mi può giudicare (a proposito, ve lo consiglio vivamente!). Un anno, questo, ricco di soddisfazioni per la voce di Holley Shiftwell di Cars 2, il cartone animato in 3d uscito a giugno nelle sale italiane. La Cortellesi, ospite del Vasto Film Festival, in chiusura della manifestazione ha detto la sua su ciò che sta accadendo alla tv e come al solito lo ha fatto senza peli sulla lingua:

“In tv molti format non fanno male a nessuno, ma rendono tutto omologato. Una volta c’era il varietà dove noi italiani eravamo bravissimi. Basti pensare a quelli con Mina diretti da Antonello Falqui, ma anche i più recenti con Pippo Baudo o la Carrà. Adesso con i format si rischia di vedere una televisione tutta uguale. Per quanto la riguarda, invece, ha sempre cercato di fare una tv diversa, più intelligente e propositiva. E’ anche per questo che ha accettato di sostituire Vanessa Incontrada a Zelig: “Da anni volevo lavorare con Gino e Michele. Ho avuto modo di comprendere che mestiere difficile è quello del cabarettista. Ci vuole coraggio ad affrontare un pubblico vero e pagante come quello del Teatro degli Arcimboldi di Milano, un pubblico non di figuranti. Con Claudio Bisio fra l’altro ci corteggiavamo artisticamente da anni e quindi sono molto soddisfatta di come siano andate le cose”.

Paoletta salvaci tu!

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *