“Un calendario? Facciamolo subito!” Luca Ciceroni di Skymeteo24 in ESCLUSIVA per voi

By on agosto 20, 2011

style=”text-align: justify;”>luca ciceroni Skymeteo24Quante volte vi sarà capitato di guardare Skymeteo24 e di aver notato i  bravi e bei meteorologi che ci aggiornano sulle previsioni del tempo. Ho avuto la fortuna di intervistarne uno dei più longevi. Luca Ciceroni, classe 1978 è meteorologo di Sky dal 2005, occhi azzurri, bocca carnosa, simpaticissima parlata con accento romagnolo (se vi capita guardatevi i suoi fuorionda su youtube). Abbiamo parlato dei direttori Sarah Varetto ed Emilio Carelli, delle meteorine e di Corazzon. Ho scoperto che quella del meteorologo è una vera e propria passione che coltiva da quando era bambino, che si è molto divertito della parodia fatta a Quelli che il calcio e che, se si facesse un calendario con i colleghi, sarebbe il primo a parteciparvi. E per una volta, rompere il ghiaccio parlando del tempo non mi è sembrato imbarazzante.

-Ciao Luca, ma questa estate così strana preannuncia un inverno altrettanto mite o che moriremo tutti nel 2012?

Beh, effettivamente è stata un’estate caratterizzata da sbalzi termici notevoli! Due ondate di calore degne di nota ( la prima a inizio Luglio, la seconda ora ), in un contesto decisamente fresco e piovoso, soprattutto al Nord nei mesi di Giugno e Luglio. Non necessariamente però dobbiamo attenderci un inverno mite. Diciamo che negli ultimi anni, in tutte e 4 le stagioni dell’anno siamo stati decisamente più esposti a repentini cambiamenti del tempo e siamo passati da fasi molto fredde ( negli ultimi 2 anni la neve ha imbiancato Roma, come non accadeva dall’86 ed è caduta abbondante al Nord, dove le temperature sono scese in pianura fino a 17 gradi sotto lo zero. Degna di nota la nevicata di Firenze del 17 Dicembre 2010, ne son caduti ben 30 cm in 6 ore e il termometro è sceso fino a -7) a fasi molto calde ( la prima decade di Aprile ha fatto registrare temperature da piena estate con valori superiori ai 30 gradi su gran parte dell’Italia! Prima di quest’anno non era mai successo! )

-Quindi cosa dobbiamo aspettarci per i prossimi mesi?

Sbalzi termici più consistenti, meno nebbia in Valpadana, più pioggia al centro-sud e una maggiore ventilazione su tutto il nostro paese e in base alle previsioni stagionali ( da prendere con le pinze) un inverno più caldo rispetto alla media al centro – sud.

-Prima i meteorologi erano colonnelli serissimi alla Giuliacci poi siete arrivati voi e le altri reti si sono adeguate con meteorine e Corazzon.

Prima di tutto da noi non ci sono meteorine, quest’ultime sono state inventate da “Mediaset”! Per quanto riguarda Corazzon, lui resta comunque un professionista, anche se si è dovuto adeguare ad un format finalizzato più all’intrattenimento che all’informazione meteorologica.

-A parte gli scherzi, tra i giornalisti di Skytg24 e i meteorologi di Skymeteo c’è un gran bel vedere sia per gli uomini che per le donne e tu stesso hai molte fans su facebook. Si tratta solo di una coincidenza o nel curriculum avete dovuto specificare le vostre misure?

A dire il vero io non volevo andare in onda, la mia passione era la meteorologia e speravo di potermene stare dietro le quinte a studiare le mappe e seguire l’evoluzione del tempo, ma non stavano cercando una figura soltanto redazionale. Ero timido e la telecamera mi inquietava!

– Però, qualche maligno potrebbe pensare che siete troppo giovani e belli per essere veri giornalisti e meteorologi…

Giovani? Io forse qualche anno fa!

– Ma come si diventa meteorologo???

Il percorso di studi da seguire più consigliato oggi è la laurea in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia all’interno della facoltà di Scienze Matematiche e Fisiche

– Proprio su questo blog qualche settimana fa, lanciai una provocazione, dicendo che si potrebbe fare un bel calendario con tutta la vostra redazione e secondo me, venderebbe anche bene. Tu accetteresti?

Dici? Facciamolo subito!

– Su internet ho visto che c’è molto interesse sul vostro orientamento sessuale e addirittura, a” Quelli che il calcio” trasmisero una parodia chiamata Sgaymeteo24 che prendeva in giro un tuo collega . Come mai questa morbosità? E come la vivete tra colleghi?

Se n’è già parlato tanto! Si tratta di una parodia e l’abbiamo presa come tale, diciamo grazie per la tanta pubblicità che ci hanno fatto!

– Una cosa che ti piace del nuovo direttore Sarah Varetto e una cosa che ti manca di Emilio Carelli.

Sarah l’ammiro per la sua determinazione e a mio parere è una persona seria e molto professionale. Emilio è stato un grande nel riuscire a creare un TG come quello di Sky partendo da zero! Resta un mito e si è fatto voler bene da tutti, cosa non facile, quando si ricopre un ruolo come il suo!

– Ho notato che nell’ultimo anno sei uscito dagli studi per fare collegamenti esterni. E’ una linea che continuerete a percorrere o farete anche di più?

Ci sono delle novità in arrivo! Già son partite le dirette meteo dalla redazione del TG per ogni edizione principale, comprese quelle serali. Andremo avanti con i collegamenti esterni al fine di poter seguire in tempo reale i fenomeni meteorologici più rilevanti in tempo reale con adeguata strumentazione.

E noi saremo tutti lì a seguirti. Grazie Luca e in bocca al lupo per tutto.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *