Baila! sospeso dal Tribunale di Roma, è ufficiale

By on settembre 26, 2011
mediaset

text-align: justify”>mediasetIeri sera su Rai Tre, a Che tempo che fa, Marco Travaglio ha detto che uno dei più gravi problemi del nostro paese è l’assenza di un libero mercato. Le aziende, cioè, non si fanno una vera concorrenza. “Parlare di concorrenza tra Rai e Mediaset, poi, è una sorta di bestemmia!”, aveva affermato il giornalista e scrittore. Oggi, ironia delle sorte, è stata emessa la sentenza su un caso che vede coinvolti proprio Viale Mazzini e il gruppo di Cologno Monzese. Non che l’episodio, da solo, possa smentire le dichiarazioni di Travaglio. Però è giusto darvi conto di quel che è accaduto. La vicenda, per i lettori del nostro blog, è piuttosto nota. Milly Carlucci, conduttrice di Ballando con le stelle, e la tv di Stato, si erano rivolte al Tribunale di Roma affinché stabilisse se ci fosse plagio da parte di Baila!. Dirigenti e autori di Mediaset hanno naturalmente sostenuto di no: “Il nostro format è già esistente, ma è diverso rispetto a quello su cui ha i diritti Rai Uno“.

Oggi la sentenza del Tribunale civile della Capitale. Il giudice Gabrielle Muscolo ha dato ragione alla Carlucci e a Viale Mazzini. Nell’ordinanza, il Tribunale inibisce a Mediaset, Endemol e Roberto Cenci (regista e direttore artistico di Baila!) la trasmissione del programma.

Il gruppo fondato da Silvio Berlusconi, però, non si rassegna. Ritiene l’ordinanza sbagliata e – attraverso un comunicato – fa sapere che intraprenderà ulteriori azioni legali per potere permettere al programma di andare in onda (la prima puntata era prevista per stasera, su Canale 5).

Sorpreso per la decisione del Tribunale civile di Roma è Roberto Cenci. Il regista dice di temere che “250 persone che hanno lavorato per lo spettacolo possano perdere l’impiego”, poi si chiede se allora anche “Tg1 e Tg5, Forum e Verdetto finale, non devono andare in onda” vista la similitudine tra loro.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. Pingback: Baila! è andato in onda nonostante la diffida del giudice | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *