E Victoria Cabello diventa subito la padrona di casa

By on settembre 19, 2011

E’ bastato poco perchè la Cabello superasse l’imbarazzo del debutto in rai e dimenticasse le nuove regole impostegli dalla tv di stato e dalla fascia protetta. Le esitazioni, i riempitivi e i vari ehm a inizio di frase ci sono stati ma si sono fatti via via più sporadici fino quasi a scomparire nelle interviste, terreno familiare alla giovane conduttrice. Al contrario, si è subito respirata un’ aria più giovanile, forse vagamente lesbo chic, ma con meno ballerine e tartarugoni e più ospiti di spessore (anche la scenografia più austera enfatizza questo punto). Insomma, la nave di Quelli che il calcio è stata varata, con un nuovo capitano che già dall’inizio convince e promette un futuro successo (qualcuno ricorderà che dici anni fa quando la Ventura subentrò a Fazio non furono proprio rose e fiori). E con una ciurma per ora da istruire, ma che promette bene. Soprattutto è stato bello ritrovare due vecchie compagne di Victoria come Marisa Lapassera, imporbabile inviata di una festa periferica dell’indipendenza del Salvador e l’eccezionale Virginia Raffaele che si cimenta nell’irresistibile personaggio della poetessa Paula Gilberto Do Mar. Il momento migliore della trasmissione.

Non si può dire la stessa cosa del Trio medusa, dal quale ci si aspettava qualcosa in più (la lumaca preveggente mi sembra un pò pochino) e che forse, più della stessa conduttrice, hanno sofferto di ansia da prestazione. Domenica prossima già andrà meglio. Interessante l’idea di proporre in studio tifosi qualunque che disquisiscono di calcio assieme al solido Caputi (che mai come questa volta risulta fondamentale perchè l’unico che capisce qualcosa di calcio). In futuro, proporrei a Victoria da sempre maestra dell’autoironia, di sfruttare di più la sua ignoranza in fatto di calcio, magari con delle lezioni private che potrebbero offrire un simpatico spunto. In altre parole, oltre al salottino a forma di palla, perchè non cominciare ad usarne una vera? Magari assieme ai calciatori ospiti.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

2 Comments

  1. Pingback: Novara – Inter, anticipo della 4^ di Serie A. Le probabili formazioni della diretta | LaNostraTv

  2. Pingback: Marco Mengoni ufficiale a Star Academy, forse mai a X Factor | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *