La7: al via Piazza Pulita, con Corrado Formigli

By on settembre 13, 2011
corrado formigli

L’Infedele, con Gad Lerner, ha avuto il via due settimane fa. Giovedì 15 settembre, alle 21,10, è la volta di Piazza Pulita, con Corrado Formigli (nella foto). Il programma, fatte le dovute cautele, è una sorta di via di mezzo tra Annozero e Report. Insomma, dibattiti in studio con giornalisti, politici, esperti (o presunti tali), ma anche inchieste. Il format prende il posto di Exit – uscita di sicurezza, la trasmissione che fino alla scorsa stagione era condotta da Ilaria D’Amico (che ora inevec lavora a tempo pieno per Sky).

Corrado Formigli, 43 anni, ha studiato Legge e ha una lunga esperienza alle spalle. Ha lavorato per Il Manifesto, ma anche per Mediaset, Sky e Rai. A lungo è stato a fianco di Michele Santoro. Ad Annozero Formigli era uno dei inviati di punta assieme a Sandro Ruotolo. Si è fatto apprezzare per le sue inchieste, sempre precise e puntuali, ma anche per il suo coraggio ed equilibrio (si, perché i due aspetti possono assolutamente coesistere). Per molti quotidiani la conduzione di Formigli rappresenta una sorta di schiaffo a Santoro, rifiutato da la7. A noi questa sembra pura speculazione. Formigli è infatti un professionista serio e preparato e dunque è certamente un bene che possa continuare a lavorare in tv nonostante la conclusione dell’esperienza ad Annozero. Per chi non lo ricordasse, è lui il malcapitato a cui il ministro della difesa Ignazio La Russa pestò con violenza i piedi perché non non gradiva le domande. Di certo, conducendo in studio, l’ex collaboratore di Michele Santoro dovrebbe rischiare di meno.

L’inizio di Piazza pulita sarà subito scoppiettante. Il programma si occuperà della crisi economico-finanziaria che sta travolgendo il nostro paese e ci parlerà da vicino dei precari, dei disoccupati, dei cassintegrati, categorie troppo spesso dimenticate dai mass media.

Probabilmente il caso Santoro ha dimostrato (semmai ce ne fosse bisogno) che nemmeno la7  è il regno della libertà assoluta, noi però siamo certi che Formigli riuscirà a fare un lavoro eccellente e a essere una voce scomoda per il potere. In molti anni ha dimostrato di avere tutte le qualità per poter raggiungere questi risultati. Vedremo che ne penserà il pubblico, soprattutto in considerazione del vuoto lasciato da Annozero proprio il giovedì.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

2 Comments

  1. Cara Marco

    settembre 15, 2011 at 09:41

    in Italia c’è bisogno di giornalismo vero fatto da giornalisti seri e coscienziosi come Gabanelli, Floris, Ruotolo, Formigli… sono fermamente convinto che la trasmissione che si appresta a condurre Corrado Formigli diventerà presto un punto di riferimento importante per tutti gli italiani stanchi di vedere giornalisti trasformati in aste reggi microfono del politico di turno…

  2. Pingback: Formigli: non darei 10 euro a Michele Santoro | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *