Stasera in tv Quarto Grado: le anticipazioni

By on settembre 30, 2011
salvo sottile

text-align: justify”>salvo sottileStasera 30 settembre in tv, alle 21 e 10, c’è l’ormai tradizionale appuntamento con Quarto Grado, il programma di Rete Quattro che può essere considerato per certi aspetti il diretto antagonista di Chi l’ha visto?. La trasmissione condotta da Salvo Sottile, con la collaborazione di Sabrina Scampini, si occuperà ancora dei delitti più “mediatici” della scorsa stagione, nonché della sentenza – ormai prossima – sull’uccisione di Meredith e della scomparsa di Lucia Manca. I genitori di Yara Gambirasio hanno deciso di affidarsi a dei legali in modo da potere avere accesso agli atti e dunque potere conoscere meglio lo stato delle indagini. Secondo le ultime notizie, la pista che porta al cantiere di Brembate è ancora battuta. E’ infatti lì che conducevano i cani della polizia. Ad ogni modo, pare che dei muratori che lavorano nel cantiere, molti siano tornati nella terra di origine. Nei giorni scorsi è stata inviata una lettera a un giornale locale con informazioni sull’omicidio della piccola ginnasta. Il solito mitomane, oppure la missiva contiene indizi utili?

Si tornerà a parlare anche di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana per la cui morte sono indagati – tra gli altri – Cosima e Sabina Misseri. In studio ci sarà Claudio Scazzi, fratello maggiore di Sarah. Ancora spazio per il caso di Melania Rea. Per l’uccisione della giovane donna è in carcere il marito Salvatore Parolisi, che continua a proclamarsi innocente. Gli avvocati del  militare dicono che bisogna battere altre piste, compresa quella femminile. In studio ci sarà Michele Rea, fratello di Melania. La famiglia della giovane uccisa è sempre più convinta che il colpevole sia proprio il marito, che invece nei giorni successivi al delitto era stato difeso con convinzione. Salvo Sottile e Sabrina Scampini, infine, si occuperanno di Lucia Manca, la dipendente di banca scomparsa il 7 luglio di quest’anno, quando doveva recarsi al proprio lavoro.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *