Stasera in tv, su la7 Piazzapulita: buon compleanno Silvio

By on settembre 29, 2011
corrado formigli

text-align: justify”>corrado formigliStasera alle 21,10 su la7 va in onda Piazzapulita, il programma condotto da Corrado Formigli (nella foto). Le prime puntate della nuova trasmissione sono state davvero scoppiettanti. Per molti, giornalisti e semplici navigatori, Piazzapulita è quasi identica ad Annozero. Effettivamente i punti di contatto sono parecchi, compreso il fatto che viene dato ampio spazio ai comuni cittadini. Ma se si crede a una missione democratica da parte dell’informazione, non si capisce dove sia lo scandalo. I politici, d’altronde, impazzano su tutti i canali per 24 ore al giorno. E se ogni tanto stanno ad ascoltare direttamente dalla gente quali sono i problemi quotidiani, non è certo demagogia o populismo, come qualche aristocratico sostiene. Se guardiamo gli ascolti, sono ancora lontanissimi da quelli di Annozero, per il quale Formigli ha lavorato diverse stagioni. La prima puntata (quella in cui Roberto Castelli, 145mila euro l’anno, si è detto “povero”) ha avuto 1 milione e mezzo di telespettatori, per uno share del 7,5%. La seconda puntata ha fatto segnare un lieve calo: 1,3 milioni di telespettatori e 6,4% di share. Cifre non ottimali, insomma, ma pur sempre superiori a quelle del diretto concorrente. Blog – La versione di Banfi, su Rete Quattro, ha avuto 900mila telespettatori e uno share del 3,4% giovedì scorso.

A nostra avviso quella di Formigli è una trasmissione che merita cifre ben superiori, visto che è ormai rimasta una delle poche voci critiche nell’asettico panorama dell’informazione italiana. Ma, come si sa, qualità e quantità non vanno affatto di pari passo.

La puntata di oggi, la terza, coincide con il compleanno del premier Silvio Berlusconi. Oggi il presidente del consiglio compie 75 anni (che poi sono anche la metà di quelli appena compiuti dall’Italia). Come festeggierà il primo ministro? Di certo non assieme agli ospiti di Piazzapulita, che saranno: Rosi Bindi (Pd), Guido Crosetto (Pdl), Alessandro Sallusti (direttore del Giornale), Marco Damilano (giornalista dell’Espresso) e Federica Guidi.

 

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

12 Comments

  1. Agostino boyer

    settembre 29, 2011 at 22:47

    Vorrei commentare le parole di Sallustri nella trasmissione del 29 Settembre 2011, riguardo a quell’imprenditore che ha dovuto chiudere, facendo capire che non e’ un grande imprenditore…basterebbe che agli imprenditori in crisi, dessero i soldi (nostri) che danno ai giornali a fondo perduto…penso che proprio il Signor Sallustri sarebbe un bel disoccupato…..

  2. fabrizio

    settembre 29, 2011 at 22:59

    caro formigli volevo solo fargli un piccolo appunto, come si fa a invitare un ignorante è zoticone come quel verme di sallustri?

    • fabrizio

      settembre 29, 2011 at 23:01

      sallustri sei un piccolo verme al soldo del mafionano di arcore

  3. Giuseppe

    settembre 29, 2011 at 23:02

    Corrado!:potresti chiedere a Crosetto, cosa deve fare un lavorattore che a 58 anni perde il lavoro per chiusura dell’azienda? GRAZIE

  4. Daniela

    settembre 30, 2011 at 00:44

    Berlusconi vada avanti siete voi di cui vorrei fare piazza pulita!Bravissimo Sgarbi che ha saputo dire le cose giuste e logiche che moltissimi Italiani pensano. Le escort non hanno il telefono del clientequelle sono mantenute. versace non ha preso voti diretti ,quindi deve dimettersi se non concorda con le linee del partito .2 non si puo’ cambiare le motivazioni di una inchiesta da un giorno all’altro quindi il Csm indaghi sui magistrati politicizzati.Per nessun delitto sono state fatte 100.000 intercettazioni .Anche uno sprovveduto capisce che i poteri forti (mafia forse) a cui lui non si e’ piegato lo vogliono far dimettere.

  5. michela

    settembre 30, 2011 at 08:13

    hanno detto della Bindi che era scatenata ma quando ha lasciato il posto a sedere alle 23, lo ha ceduto ad un arrogante super-maleducato, che nessuno ha avuto la decenza di fermare…lui che ha studiato..ha capito quale differenza c’è tra una mantenuta e una prostituta…piaceva di più quando in televisione illustrava le opere d’arte…

  6. Pierluigi Nannetti

    settembre 30, 2011 at 09:01

    Mi spiace caro Corrado, ma anche ieri sera le interruzioni e le sovrapposizioni sono state insopportabili. Troppo deboli ed impacciati i suoi richiami ai presenti nello studio, richiami peraltro in gran parte disattesi senza alcun riguardo nei confronti di noi poveri spettatori. Le garantisco che le interruzioni, che impediscono il completamento delle argomentazioni sostenute dai suoi ospiti, oltre ad essere una indecente espressione di maleducazione, sono un impedimento oggettivo a continuare a seguire la trasmissione, che peraltro è interessante soprattutto per la novità offerta a semplici cittadini di esprimersi su cosa intendano per “piazza pulita”. Una cosa poi non ho capito ieri sera – e lo dico da spettatore del tutto imparziale -: lei ha redarguito più di una volta la Bindi, ma le assicuro che se lo meritavano molto di più Crosetto e Sallusti. Mi piacerebbe entrare anche nel merito degli argomenti affrontati, ma lo farò quando la questione delle sovrapposizioni sarà, se non del tutto eliminata, almeno decentemente sopportabile.
    Cordiali saluti Pierluigi

  7. Adriana

    ottobre 1, 2011 at 01:03

    Mi avete delusa per la mancanza di rispetto nei confronti dell’onorevole Bindi che avete lasciato insultare a Sgarbi professionista della rissa televisiva.
    Se vi fa fare audience uno così allora non invitate le persone serie.

    Siete come tutti gli altri.

  8. controcorrente

    ottobre 2, 2011 at 00:17

    Caro Formigli mi piacerebbe che lei aiutasse me ed altri Italiani a capire in una prossima puntata una questione di fondo.
    La matematica non è una opinione , facciamo un po’ di conti:

    1-debito pubblico italiano = 1.812,790 miliardi di euro,
    2-valore del patrimonio privato dei beni in possesso dei superricchi = circa 4000.miliardi di euro
    3-ammontare del patrimonio pubblico italiano= 1800 miliardi di euro
    4-faccio presente inoltre che l’Italia ha riseve auree tra le piu’ ricche d’europa (e oggi il valore dell’oro è aumentato di molto)

    Dunque non è difficile capire che basterebbe fare un mix tra patrimoniale , dismissioni di parte del patrimonio pubblico ed allimite di vendita scorte oro per azzerare completamente il nostro debito pubblico.

    Perchè non lo si fa?
    Puo’ darsi mi sfugga qualcosa e sarei davvero lieto che qualcuno me lo spiegasse invece di sostenere semplicemente la tesi dell’innalzamento eta’ pensionabile , falso e strumentale problema ed oltretutto davvero uno sputino rispetto a quanto ricavabile con il mix proposto sopra.
    Trovo davvero allucinante che nessuno tra i media , invece di parlare di questioni marginali o del solito Berlusconi faccia chiarezza su questi punti chiave.

  9. unafannullona

    ottobre 13, 2011 at 23:45

    Ma perche’ nessuno dice che stanno aumentando kl’eta’ pensionabile e a loro basta pochissimo per il VITALIZIO. Iniziassero loro ad andare in pensione dopo 40 anni di contributi abolissero i vitalizi quanti soldi recuperati……….Fermigli ti prego parlane

  10. unafannullona

    ottobre 13, 2011 at 23:48

    Chiaramente ex tunc per chi non ha i 40 di contributi . Cavolo ma perchè non ne parla nessuno?

  11. davide

    aprile 13, 2012 at 22:42

    vorrei sottolineare delle verità distorte nella trasmissione da parte sopratutto da Salvini.
    1)la lega governa molti comuni della bergamasca, grazie ad alleanze con il PDL e non come si sostiene per un buon governo leghista.
    Questo è confermato dal fatto che dove non è avvenuta questa alleanza governano delle liste civiche, molte di centro-sinistra.
    2)la lega è maggioranza in comune di bergamo,nella provincia e in regione Lombardia, eppure si assiste a molte situazioni disastrose, come la viabilità in perenne crisi su tutta la provincia e dove l’unica opera stradale realizzata (strada delle valli, dove il nuovo tratto lungo 6 kilometri, è stato innaugurato tre volte da Formigoni, il leghista DOC Pirovano e quel sindaco leghista di Dalmine Terzi nominato come modello da Salvini con molti soldi sprecati in rinfreschi e auto blu.
    Ma in compenso il nuovo ospedale di bergamo dopo circa 5 anni di fine lavori, non si innaugura per mancaza di fondi per il trasloco.
    Tutto questo avviene in bergamasca dove governa la lega e in regione con il PDL.
    3)ma l’affermazione più bugiarda di Salvini (integralista leghista)è quando ha affermato che la Tenaris-Dalmine si è salvata grazie alla lega, alla sindachessa del comune di Dalmine al suo partito e al fantasma SINPA.
    Io sono un operaio in mobilità e che ha lavorato alla Tenaris per 32 anni, presente in quei giorni di occupazione sui cancelli della fabbrica.
    L’unico apporto della lega, è stato il goffo intervento di Calderoli, arrivato a dalmine con le auto blu, bloccando tutto il paese e dove non si è neanche degnato di venire almeno a salutare chi era impegnato a salvare l’azienda.
    L’ex ministro, prendendo in giro i lavoratori, aveva proposto di spostare i lavoratori in esubero (800 persone) in altre realtà produttive.
    Ma la sua proposta avrebbe portato a rubare il lavoro ad altri (la guerra dei poveri)e peccato che non sapeva niente della situazione occcupazionale già critica.
    La grave situazione è stata risolta, in modo soddisfacente grazie a CGIL, CISL,UIL,e ad altri partiti, in modo realistico e concreto
    Mi scuso della mia approssimativa sindassi, ma spero di essere riuscito ad esprimere la mia disapprovazione di certe forzature politiche

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *