Stasera in tv: su la7 Piazzapulita, si parla del caso Milanese

By on settembre 22, 2011
piazzapulita

text-align: justify”>piazzapulitaStasera alle 21,10, su la7, la seconda puntata di Piazzapulita. L’esordio di Corrado Formigli è stato tutto sommato positivo, visto che il programma si è attestato intorno al 7,5% di share e al milione e mezzo di telespettatori. Cifre a nostro avviso ampiamente migliorabili, perché l’ex inviato di Michele Santoro si è confermato giornalista capace e coraggioso, esattamente come ce lo aspettavamo. Alla faccia di chi sostenava che il suo ingaggio, da parte di la7, era legato alla volontà di rendere il canale più moderato e di fare uno sgarbo al “maestro”. Molti, sul web, i commenti favorevoli per Piazzapulita, specie da parte dei telespettatori. Più critici i colleghi di Formigli. L’accusa? Il programma somiglia troppo ad Annozero. E questa, per loro, è una sorta di infamia.

Santoro, naturalmente, può piacere o no: ognuno è liberissimo di pensarla come vuole. Ma non si può negare che sia un uomo capace di fare tv e di fare ascolti. Né si può dire che abbia timore del potere, qualunque sia il suo colore. Inoltre Santoro ha dato ai semplici cittadini quello spazio per dire la loro che di solito hanno soltanto a Forum e nei reality show: giudicate voi. Ecco, Formigli e il suo staff si sono comportati come cani da guardia rispetto al potere. E hanno dato voce a quei cittadini che secondo alcuni cosiddetti intellettuali dovrebbero tenere la bocca chiusa, perché non sono esperti di nulla; perché se no si fa “demagogia e populismo”. Bravo dunque Formigli a ribaltare queste assurde teorie sul giornalismo e la democrazia. Insomma, somigliare ad Annozero per taluni sarà somigliare al “male assoluto”, sarà fare “un cattivo uso della televisione”, mentre per noi vuol dire sforzare di fare un’informazione che sia veramente tale: e cioè, critica verso il potere (alias caste) e dalla parte dei comuni cittadini.

La puntata di stasera si occuperà anche del caso Milanese, il deputato del Popolo delle libertà e amico di Giulio Tremonti per il quale la magistratura ha chiesto l’arresto. Tra gli ospiti in studio il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro, il deputato del Pdl Fabrizio Cicchitto, il conduttore dell’Infedele Gad Lerner, il direttore del Tempo Mario Sechi e l’economista Irene Tinagli. L’inviato Alessandro Sortino sarà in collegamento da Arzignano (Vi), nel cuore della rivolta fiscale del Nord Est.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

3 Comments

  1. giancarlo massaro

    settembre 22, 2011 at 23:24

    bravo dadone!

  2. mogol_gr

    settembre 23, 2011 at 03:59

    Formigli mi sembra prudentemente meno di sinistra. un anti-pizzaiolo (i pizzaioli sono quelli che infornano perchè si possa parlare solo di B cosa non facile nel bene e nel male) che io non ho seguito naturalmente.

  3. Pingback: La7 Piazzapulita: seconda puntata….. | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *