Storie vere su Rai 1 con la Luzi e Zaba: nulla di nuovo, il solito People show

By on
il logo di rai 1

text-align: center;”>Georgia Luzi e Savino Zaba Storie Vere Rai Foto

Il 12 settembre è arrivato. Si riparte ufficialmente con una nuova (si fa per dire, ndr) stagione televisiva. New entry nel palinsesto di Rai 1 è Storie vere, in onda da oggi dalle 10.00 alle 11.00. Prima di questo appuntamento la classica Unomattina, condotta dal Elisa Isoardi e Franco Di Mare. La Del Noce Angel è apparsa dimagrita e ha abbandonato (speriamo solo per oggi però, ndr) i Jeans de La prova del cuoco e di Linea Verde, per un castigato abito grigio e occhialini da intellettuale, che la invecchiavano inutilmente. Ma tornando a Storie Vere è stata presentata come costola del contenitore mattutino, per ricoprire lo spazio lasciato libero da Verdetto finale, che andrà in onda alle 14.10. Di cosa tratta il programma? Beh lo dice il titolo stesso. Insomma l’ennesimo people show. Eh si, racconti di vita di gente comune: oggi hanno trattato il tema delle adozioni.

I conduttori? Georgia Luzi e Savino Zaba (nella foto sopra). La prima, ormai volto conosciuto dal pubblico di Rai 1, conferma di essere brava e spigliata. Il secondo è praticamente una novità perchè è principalmente uno speaker radiofonico ed è stato l’inviato dell’ultima stagione di Unomattina.

Il problema dei due presentatori è che non hanno spirito di improvvisazione o comunque un minimo di autonomia al di fuori di quello che dicono e scrivono gli autori (inquadrati erroneamente con tanto di lavagnetta, ndr). Zaba in più mostra imbarazzo e gli interventi che cerca di fare spesso sono praticamente inutili, ma gli dobbiamo dare il beneficio del dubbio visto che è nuovo. Questa infatti è la cosa positiva, Zaba è uno dei pochissimi esempi di giovani conduttori reclutati dalla rete di Stato.

Il programma è la solita pappa, diciamolo con molta serenità, gli autori non si sono inventati nulla, le storie vere sono un genere visto e rivisto che a volte funziona a volte no. Dipende sempre da come si raccontano. Nel caso del programma in questione vengono trattate un pò con leggerezza (forse per l’orario, sembra di stare a Cominiciamo bene su Rai 3, ndr), a volte attraverso un filmato, o la classica intervista in studio. E’ presente anche il pubblico che interviene e allo stesso tempo ha delle storie personali da raccontare.

Parlare con la gente dei propri problemi, dei dolori quotidiani e raccontarli al pubblico a casa non è facile e Storie vere, insieme ai suoi conduttori, conferma che non tutti possono farlo!

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.
Articolo aggiornato il

6 Comments

  1. Francesco Brecciaroli

    settembre 14, 2011 at 10:37

    Presentatori che fanno della facile morale sul sud e i bamboccioni. Perchè loro hanno scelto di lavorare comodamente in RAI invece di fare gli artigiani o i panettieri? Come hanno consilgiato alla signorina laureata.

    • Andre

      ottobre 18, 2011 at 10:18

      Concordo pienamente con te con te Francesco, sono rimasto abbastanza schifato da quella puntata!!

  2. elvira

    ottobre 12, 2011 at 11:04

    ho appena visto la puntata su carnivori e vegetariani. una vergogna. i conduttori assolutamente NON all’altezza. Antipatico e non professionale dire: ‘ti posso regalare una burrata?’ oppure ‘ho voglia di una bistecca’. L’argomento è delicato e controverso e va portato avanti da conduttori seri e professionali.
    bocciati entrambi

  3. Daniela

    ottobre 12, 2011 at 12:38

    Che tristezza, per fortuna non guardo mai la TV.
    Quando per caso mi trovo di fronte ad uno di questi pessimi programmi mattutini (com’è accaduto oggi) o pomeridiani mi viene una gran tristezza.
    I media stanno distruggendo la mente umana, riducendo il cervello di casalinghe o giovani senza lavoro in poltiglia. Fanno parte del gioco del potere?
    A mio parere, solo a mio parere, pessimo programma, pessimi i conduttori, un insulto all’intelligenza umana…come del resto tanti altri programmi.
    …per fortuna non guardo mai la tv…….

  4. consuelo marchioro

    ottobre 27, 2011 at 11:16

    Vedo il programma tutte le mattine, nella puntata di oggi discoteca ballo o sballo sono rimasta molto sorpresa dall’atteggiamento del pubblico. La ragazza ospite deve essersi sentita molto male da come è stata trattata da Andrea;mi è sembrato molto pesante il comportamento che ha avuto nei confronti della ragazza,vuole essere protagonista ed in più ci si è aggiunta Georgia ridandogli il microfono sinceramente avete fatto schifo.

  5. silvia

    novembre 30, 2011 at 22:39

    gentile redazione oggi 30 novembre avete ospitato un ragazza di nome silvia che produceva pannolini lavabili.sarebbe possibbile avere il suo indirizzo e mail in modo da poterla contattare?mille grazie

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *