Dopo la prima: Terranova. 150 milioni di dollari buttati

By on ottobre 7, 2011

text-align: justify”>terra nova di Stephen Spielberg su Fox di Sky I paradossi della vita. Mentre la crisi economica mondiale dilaga e ci spaventa, Steven Spielberg spende 150 milioni di dollari per giocare con i suoi amati dinosauri. Come se 3 (o 4 non mi ricordo) Jurassic park non ci fossero bastati. E’ cominciato martedì scorso su Fox di Sky TerraNova, il telefilm più costoso della storia, presentato come l’evento televisivo del 2011. Scenari apocalittici, sbalzi temporali, effetti speciali inusuali per il piccolo schermo, per poi raccontarci la solita famiglia americana con papà eroe pistolone, mamma in carriera, figlio adolescente problematico e figlia teenager acqua e sapone. Poi si stupiscono dei bassi ascolti in America (solo 9 milioni che credetemi, sono pochi). Ma davvero pensano che il pubblico sia così stupido? Davvero pensano che basta spendere una montagna di soldi e scopiazzare qua e là per creare una serie di successo? In Terranova tutto è già visto ed è peggio. Dall’ inizio futuristico raffazzonato e superficiale (non si sono neanche presi la briga di dirci come fa il protagonista ad avadere da una prigione di massima sicurezza), fino alla prevedibilissima scena del figlio preda dei dinosauri che tutti sanno non potrà mai morire nella prima puntata. E che dire dei collilunghi che brucano l’erba e degli umani che neanche sono arrivati e già tengono le pistole in mano? E questo perchè doveva essere una favola ecologica. Ma non è finita qui.

Attori manichini, personaggi stereotipati e dialoghi talmente insulsi da far accapponare la pelle. Il picco massimo credo, sia stato raggiunto quando la mamma difende il figlio ribelle dicendo: “Dagli solo un pò di tempo, vedrai che gli passerà“. E questo è solo uno dei tanti esempi che avrei potuto fare. Se non ho spento il televisore è stato solo per vedere fino a che punto volessero arrivare. Mi spiace tanto per Spielberg che rimane un grande regista dell’ultimo secolo che ci ha regalato storie cinematografiche indimenticabili. Ma Terranova è un disastroso polpettone soporifero. Che gli serva da lezione. Perchè il pubblico della tv avrebbe preferito qualche effetto speciale in meno e qualche idea in più.

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

23 Comments

  1. Francesco

    ottobre 7, 2011 at 15:51

    Io non concordo con quanto da te asserito.
    Innanzitutto la qualità di una serie TV non si misura con la quantità di ascolti effettuati durante la prima puntata. Se ci pensi bene nessuno conosce un telefilm prima della messa in onda e pertanto le motivazioni che spingono la visione sono varie e sopratutto non legate alla bontà dell’opera. Aspettiamo dunque i dati delle prossime puntate.
    La trama di base poi, non mi sembra cattiva: considera che ormai è già stato invetato tutto e quindi diviene difficile non proporre uno stereotipo. l’idea di non migrarare nel solito lontano pianeta ma di rimanere sulla terra viaggiando nel tempo però mi sembra brillante.
    Gli attori sono forse tutti troppo bellocci e fisicati, questo è vero, e spratutto non esprimono particolare simpatia. Ma torno a ribadire che siamo all’inizio e l’empatia con i protagonisti si svilupperà strada facendo.
    Sono concorde sul fatto che le trame secondarie sono un pò forzate e che i dialoghi risultano banali e troppo diretti ad una spiegazione verso il telespettatore, ma in qualche modo bisogna pur spiegare come si possa colonizzare il passato da un giorno all’altro.

    Un saluto.

    • Teclys

      dicembre 28, 2011 at 00:08

      Caro Bassetti,
      se non ci fosse uno Spielberg che ci fà passare una manciata di minuti in modo spensierato e senza essere sempre attanagliati dalle stronzate della vita, sarebbe molto triste.
      E cerca di non essere bigotto … se i 150 milioni li avesse dati a te in qualche particina della serie non saresti a fare tanto la morale … che fa’ rima con … ma và a …. are!!!

  2. Massimiliano

    ottobre 9, 2011 at 10:05

    Non ho ancora visto la serie ma ne ho sentito parlare….e dire che l’idea del viaggio nel tempo sia originale è un po’ azzardato…Spielberg avrà cercato un po’ in giro, e si sarà imbattuto nel libro “La terra dai molti colori” di Julian May, uno dei miei libri d’infanzia preferiti…anno 1981….

  3. MARIA PAOLA

    ottobre 9, 2011 at 11:01

    comunque checchè se ne dica sara meglio di vedere spazzatura mediatica del tipo..reality e trasmissioni …inutili di corteggiatrici e corteggiatori falsi..solo per lo scopo di entrare nel mondo ambiguo dello spettacolo!

  4. marco

    ottobre 10, 2011 at 15:29

    Suvvia … è poi soio un telefilm…

  5. barbara

    ottobre 14, 2011 at 22:30

    Beh…l’articolo è veramente ed esageratamente negativo..Io lo sto guardando e onestamente non mi è mai balenata per un attimo l’idea che fosse una copia di Jurassic Park(che tra l’altro è un film cinematografico e non una serie tv) o di qualunque altra serie tv…anzi. E’ piuttosto originale…è godibile dall’inizio alla fine ..non è mai noioso e i personaggi sono belli da guardare ..il che non guasta,perchè dovrebbero essere meno belli dico io?? E nonostante i pericoli che incontrano i personaggi sull’ isola e il fatto che vivono in mezzo ai dinosauri ..a me affascina il pensiero che si possa vivere in un posto del genere anche nel nostro millennio ….e mi fa sognare questa idea..l’idea di un mondo migliore in un mondo dove è diventato complicato vivere. Quindi un 10 e lode per Spielberg che onestamente non ne ha mai sbagliata una!!! E per concludere ..mi sono già innamorata del marito ” belloccio ” che diventa un “eroe.pistolone”.Cosa ci volete fare ..credo ancora nelle favole!!!

    • Claudio Giunta

      ottobre 20, 2012 at 05:37

      La penso esattamente come te, Barbara, questo Bassetti mi sembra il solito criticone “sottuttoio”, magari solo invidioso della bravura dei registi famosi come spielberg (visto che ho letto sul Bassetti che fa cinema pure lui).
      Sicuramente apprezza di piu’ le cagate televisive italiane con attori che neanche sanno cos’e’ la recitazione.
      Per me TERRA NOVA e’ uno delle piu’ belle serie televisive che ho mai visto, mi ha subito appassionato fin dalla prima puntata ed e’ un vero peccato, anzi un oltraggio all’arte cinematografica non produrre la seconda stagione dovuta come seguito della storia lasciata a meta’. Io la produrrei anche solo per ottenere un opera completa che artisticamente ha sicuramente un grande valore, senza stare a preoccuparmi del numero di telespettatori o dei conseguenti ritorni economici, se avessi milioni di dollari da investire.

  6. Gianmaria

    ottobre 18, 2011 at 10:24

    Ho visto i primi 3 episodi…l’idea era buona ma la trama è veramente penosa…..cioè ci sono delle idee di realizzazione davvero imbarazzanti…i ragazzi che accolgono il nuovo arrivato offrendogli un liquore in mezzo alla foresta…la tipa di colore che giustamente essendo pieno di “Slashers” si mette a correre alla Forrest Gump (e meno male che questi erano li già da tempo….);il comandante Taylor che ha rubato il fucile a Master Chief di Halo che si mette 1v1 con il Carnotauro e Dio solo sa quanta ne aveva nelle mutande….bhe l’episodio 3 lo potevano intitolare “Trombare o non trombare questo è il problema”,puntata piena di uccelli che devono accoppiarsi….peccato che anche il protagonista vorrebbe scopare…2 anni di seghe in prigione……torno a guardarmi Piedino e la valle incantata

  7. Ricky

    ottobre 18, 2011 at 18:12

    I vostri commenti negativi sono veramente esagerati!! Io la sto guardando, mi piace molto e, anzi, credo che ci siano fin troppo pochi dinosauri o mostri apocalittici. Si vede che è una serie TV ben realizzata, con idee non dico nuove ma quantomeno particolari. In fondo quanti film o serie TV vediamo che sono copie più o meno belle di altri? In fondo poi, Spielberg ha semplicemente usato una cosa sua, che ha inventato lui e che nessuno potrà mai toglierli: I dinosauri!
    Affascinano sempre, sono sempre “articoli” di richiamo. E poi infine, non trovo assolutamente banale l’idea di un passaggio spazio-temporale invece della solita “migrazione” verso altri mondi lontani!!

    Bravo Spielberg, bravi gli attori e bella l’idea e la serie TV! Continuerò a seguirla!

  8. Mauro

    ottobre 25, 2011 at 23:48

    l’unico errore commesso da spielberg e co. è stato crearci aspettative,alla fin fine i programmi di maggior successo e durata(almeno per il pubblico italiano)sono quelli che non necessitano dell’uso del cervello(vedi beautiful e programmi come uomini e donne)…se paragonati a quest’ultimi terranova è un capolavoro,e cmq di meglio la tv non passa,godiamoci quelo che abbiamo invece che criticare ogni cosa senza proporre qualche cambiamento…l’italiano si lamenta,ma non si cambia

  9. Zardoz

    ottobre 29, 2011 at 19:37

    Certo che l’ambientazione ambientale è sbagliata.. ad esempio l’erba così tanti milioni di anni fa non esisteva ancora, doveva ancora evolversi. Ci dovrebbero essere solo felci e piante strane.

  10. Marco

    novembre 3, 2011 at 17:51

    Non posso che essere d’accordo con l’autore dell’articolo. La trama è veramente imbarazzante, le vicissitudini dei protagonisti sono avvincenti quanto un documentario in russo. L’episodio di martedì 1 l’ho registrato, ma letta la trama ho desistito.

  11. Giordano Bassetti

    novembre 11, 2011 at 14:23

    a quelli a cui è piaciuto terranova consiglio vivamente di vedere il pilot di American Horror story (in questi giorni su Sky) per capire cosa significa scrivere, dirigere e interpretare un ottimo serial

  12. lillipitz

    novembre 22, 2011 at 18:41

    Io sto seguendo sia Terranova che American Horror story e non me la sento di dire che uno è meglio dell’altro perché sono due generi completamente diversi. A modo loro sono entrambi affascinanti. L’unica cosa che sento di poter criticare di Terranova sono i dialoghi,che sembrano scritti da uno studente di scuola media alle prese con una recita scolastica!sono terribili! Per il resto mi piace e credo che potrò giudicare solo a fine stagione: se sarò curiosa di vedere anche la seconda vorrà dire che Spielberg ha fatto centro, almeno con me!

  13. Augusto

    dicembre 12, 2011 at 13:59

    Buongiorno,

    dunque tanto per cominciare i Film di Jurassic Park sono tre e non 4.
    Per quanto riguarda Terranova credo che sia un buon telefilm. E’ vero che sin dalla prima puntata sembra di vedere la presenza di altri Film come Stargate (vedi il portale di passagggio per Terranova) e soprattutto Jurassic Park, ma francamente devo dire che è innovativo. Sicuramente i concetti di base sono stati già usati\ripetutti in altri film\telefim, ma in Terranova vengono uniti e miscelati in maniera nuova. Poi francamente, che Steven Spielberg abbia speso 150 milioni di dollari per questo telefilm, credo che sia una sua strategia, e comunque se ha speso una cifra del genere ha anche movimentato situazioni per far lavoare altre persone.

  14. Cheminchiadici

    dicembre 23, 2011 at 01:48

    Ma che cazzo dici?Cosa centrano gli ascolti della prima puntata?!?!?!?Ma poi li ha creati lui quei capolavori sono il suo stile e quindi devono rimanere di quel genere!!!Prima di scrivere stronzate per piacere informati e conta fino a mille ignorante di una capra!!!

  15. TROPPO RIDERE

    dicembre 23, 2011 at 01:54

    Giordano Bassetti

    Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo “Chissà come si divertivano”; nel 2009 “Il secchione” e nel 2010 “San Valentino”. Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro “Queer tv”.
    Poi nel 2011 ha iniziato a scrivere stronzate e dal 2012 in poi non fara’ (come sempre) un emerito cazzo…ho preso qua…ho preso la…laurea di qui…attore di la…e poi scrivi ‘ste minchiate per piacere e te lo chiedo per piacere RIPRENDITI.

  16. manueltp

    dicembre 28, 2011 at 02:28

    io non concordo…..il telefilm è molto intrigante la storie è ben scritta e ben recitata,inoltre la presenza dei dinosauri è molto superflua,il finale di stagione inoltre è veramente bello,io sinceramente non vedo l’ora che esca la seconda serie….io credo che spielberg abbia fatto ancora una volta centro!!!!!!!Complimenti un telefilm da 5 stelle per me….

  17. Gaetano

    dicembre 28, 2011 at 17:29

    Anch’io non sono d’accordo con quanto scritto… basti pensare che la serie Falling Skies ha avuto in media 6 milioni di ascoltatori a puntata e si farà anche la seconda stagione!!!
    Secondo me dovrebbero farla una seconda stagione di Terranova anche perché non è giusto nei confronti del pubblico lasciare molte cose in sospeso!!

  18. franco

    gennaio 1, 2012 at 02:00

    Mi dispiace ma non sono daccordo a me mi sembra solo invidia di una persona che non e piaciuta questa serie e che sputa sentenze con molta facilità puttroppo per lui non fa altro che incurriosire le persone su questa serie televisiva quindi solo pubblicità gratuita grazie per i tuoi consigli ma spero di vedere una seconda serie buona fortuna

  19. FedeMun94

    gennaio 15, 2012 at 13:50

    Quante cazzate, a partire dal blogger che solo perchè gira qualche corto pensa di saperne di più di Spielberg. Terra Nova è un gran telefilm con si suoi pregi e i suoi difetti, ammetto i dialoghi sono semplici, ma non così penosi. La trama è in alcuni tratti banali ma rimane comunque un telefilm affascinante e coinvolgente, lontano dai capolavori attuali quali Criminal minds, Supernatural, Fringe e altri, ma comunque con del talento.
    Siamo agli inizi e Spielberg ci deve credere, una seconda stagione serve come “prova del fuoco”.
    Personalmente uno dei migliori telefilm di Fox.

  20. Andrea

    gennaio 18, 2012 at 00:33

    A me sinceramente é piaciuto e spero finiscano la 2a serie. Le recensioni negative sono pareri, se non mi piacciono gli horror é inutile che vada a scrivere recensioni negative sul genere… Ma si chi si lamenta lo fa x sentirsi superiore agli altri… Poveretto…

  21. alex

    settembre 27, 2012 at 02:50

    invece io concordo e la penso esattamente come il recensore che ha la mia stima invece….le idee originali ci sono e se tutti la pensano come la gente che ha commentato ral recensore e cioè che hanno inventato tutto siamo a posto
    e quindi è inutile provarci???? basta vedere il cinema orientale per rendersi conto che l’originaltà nn è morta,,,basta personaggi stereotipati, le solite famiglie “americane” e i loro problemi…davvero basta…cmq la serie tv l’hanno interrotta evidentemente nn era così superlativa….
    e se pensate che è invidia vi sbagliate di grosso sti telefilm mi fanno schifo…invece ad esempio american horror story nonostanet nn sono un amante degli horror lo trovato originale piacevole con personaggi ineteressanti…quindi qualcosa di buono si può ancora fare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *