La7: Ruffini esalta Piazzapulita, Crozza e tratta con la Dandini

By on ottobre 25, 2011
maurizio crozza

text-align: justify”>maurizio crozzaNon c’è dubbio che delle “7 sorelle”, la7 è il canale che negli ultimi mesi ha fatto registrare i maggiori tassi di crescita a livello di telespettatori compliessivi e share. Grande merito di questa ascesa va certamente a Enrico Mentana, il cui tg tocca ormai punte del 12% e continua a rosicchiare spettatori a Rai e Mediaset. Anche Corrado Formigli, con Piazzapulita, si sta ben comportando, visto che il suo programma è arrivato anche al 10%. Ottima anche la partenza di Maurizio Crozza (nella foto) e del suo Italialand. E proprio di Formigli e Crozza, il direttore di la7 Paolo Ruffini ha voluto sottolineare i meriti al quotidiano La Stampa. “La sfida è entusiasmante. Sono in una rete in cui si ha l’ambizione di affrontare i grandi, Davide e Golia, davvero. D’altronde – ha detto Ruffini – le sfide si vincono anche, venerdì Maurizio Crozza ha battuto, con uno spettacolo praticamente teatrale, costruito in tv, Canale 5, Rai Due, Rai Tre. Anche Corrado Formigli con Piazzapulita sta andando benissimo. Sono successi di cui mi posso vantare perché i palinsesti in onda adesso non li ho decisi io“.

Ruffini ha anche parlato di Serena Dandini. Ha affermato che la Rai ha fatto un errore e chiudere Parla con me e che la trattativa con la7 effettivamente c’è. Se, come sembra, la conduttrice approderà alla rete di Telecom Italia Media, avrà un programma diverso.

Sulla libertà che ha a la7 e le raccomandazioni nel mondo della televisione. “Qua sono liberissimo. E devo pensare solo a un canale, non ad un insieme di canali, come succedeva alla Rai. La mia visione è uguale: una rete con una fisionomia precisa, che va dal mattino di Omnibus , di Myrta Merlino, di Benedetta Parodi, al pomeriggio di Atlantide, al telegiornale di Enrico Mentana, e poi  Lilli Gruber, Gad Lerner. All stars ma anche quotidianità: una rete che il pubblico sceglie e non subisce. Le raccomandazioni? Ne ricevo pochissime. Sono taciturno, solitario e non mi piace rispondere al telefono – ha concluso Ruffini. – Può darsi sia anche per questo che volevano farmi fuori (dalla Rai, ndr)”.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. Pingback: La7: Ruffini esalta Piazzapulita, Crozza e tratta con la Dandini Streaming

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *