Michele Santoro all’opposizione: fatemi tornare in Rai

By on ottobre 18, 2011
Michele Santoro

text-align: justify”>Michele SantoroE’ iniziato il conto alla rovescia del milioni di fans di Michele Santoro (nella foto). Comizi d’amore (questo è il nome della sua nome trasmissione, anche se potrebbe cambiare all’ultimo momento) inizierà giovedì 3 novembre. Già, di giovedì, esattamente come Annozero. L’ex europarlamentare ha spiegato che non aveva nessuna intenzione di cambiare giorno, anche perché il venerdì e il sabato sono poco adatti all’informazione in tv, mentre gli altri sono tutti “occupati”. E poco importa, a Santoro, che il giovedì ci sarà anche Piazzapulita del suo ex inviato Corrado Formigli.

Servizio Pubblico è l’associazione che si sta occupando di raccogliere i contributi per il nuovo programma. Le sottoscrizioni stanno andando benissimo. Il dato, riferito a qualche giorno fa, parla di 50mila associati e fondi per 600mila euro. A versare il contributo a Servizio Pubblico anche molti personaggi del mondo dello spettacolo, come Sabrina Ferilli, Daniele Silvestri, Dario Fo, Dario Vergassola, Fiorella Mannoia, Roberto Vecchioni, Riccardo Scamarcio, Antonello Venditti, ecc. Della raccoltà pubblicitaria di Comizi d’amore si sta occupando Publishare, che ha già stretto accordi con le tv locali di tutta Italia. In pratica non ci sarà città non coperta da almeno un canale televisivo. Senza dimenticare che il programma andrà anche sul satellite e naturalmente su internet.

Ma il sogno dell’ex conduttore di Annozero, quasi l’ossessione, resta tornare in Rai. “Che cosa potrebbe accadere – si domanda Michele Santoro – se si telefonassero con Antonio Di Pietro, Nichi Vendola, Pierferdinando Casini, Gianfranco Fini, se andassero dal presidente della tv di Stato Garimberti e gli chiedessero di mettermi in onda? Ma non succederà: non è alla loro portata, non sono capaci di fare queste cose normali“. I leader politici, aggiunge l’ex parlamentare, “sono soli, e lontanissimi dalla vitalità, dall’effervescenza dei giovani che tornano in strada (…).  Non credo che Pierluigi Bersani abbia alcun contatto con queste realtà. Ciscuno di loro va per la propria strada e si considera autosufficiente. La verità è sotto gli occhi – afferma ancora l’ex europarlamentare – i politici non li vuole sentire nessuno“.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. pietracatania

    ottobre 20, 2011 at 00:09

    spero di riuscire a vedere santoro ,e da quando ha iniziato samarcanda che lò seguo è spero di continuare a seguirlo , mi auguro di vederlo in una tv privata vivo a torino e sarei felice di seguirlo ammirò marco travaglio e vauro vi faccio tanti auguri per la nuova trasmissione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *