Quarto Grado in diretta tv: Amanda Knox e Raffaele Sollecito assolti

By on ottobre 4, 2011
giudice delitto perugia

text-align: justify”>giudice delitto perugiaNon si può dire che la sentenza in secondo grado della Corte d’Assise di Perugia abbia colto proprio di sorpresa. Si era capito, negli ultimi mesi, che il vento era cambiato. L’impianto accusatorio sembrava essere crollato miseramente sotto i colpi della difesa. Raffaele Sollecito e Amanda Knox, condannati in primo grado a 25 e 26 anni di prigione per l’omicidio di Meredih Kercher sono stati assolti per non “non avere commesso il fatto”. La studentessa americana, però, è stata riconosciuta colpevole di calunnia. La pena inflitta è stata di 3 anni di reclusione. Ma siccome la Knox, in cella, è rimasta per più tempo, la pena è già scontata. Le motivazione dei giudici saranno depositata entro 90 giorni.

Alla fine l’unico condannato per l’omicidio di Meredith Kercher, avvenuto la notte di Halloween del 2007 è Rudy Guede. Dovrà restare in prigione per 16 anni, come sancito dal processo con rito immediato. Amanda e Raffaele, invece, possono già tornare a casa. Vero è che sul caso si pronuncerà anche la Corte di Cassazione (il terzo grado di giudizio), ma le possibilità che la decisione di ieri possa essere ribaltata sembra essere molto remota.

Il giallo di Perugia è, da 4 anni a questa parte, un caso soprattutto mediatico. Ieri nella città umbra c’erano giornalisti (circa quattrocentro) provenienti da tutto il mondo, Gran Bretagna e Stati Uniti soprattutto. Migliaia le persone che si sono riversate nei pressi del Tribunale. Udita la sentenza in molti hanno gridato “vergogna, è una sconfitta della giustizia”. I detenuti di Perugia, convinti dell’innocenza dei due ex fidanzati, hanno invece esultato dentro il carcere.

La sentenza sul caso Meredith è stata seguita in diretta tv da uno speciale di Quarto Grado. La trasmissione di Rete Quattro condotta da Salvo Sottile (con la collaborazione di Sabrina Scampini) è stata seguita da 3.932.000 telespettatori, con uno share del 15,18%. Quarto Grado è stato il secondo programma più visto della serata.

 

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *