Serbia – Italia per gli Europei 2012. Le probabili formazioni della diretta

By on
antonio-cassano

text-align: center”>antonio-cassano

Grande attesa questa sera per il match di Belgrado tra Serbia – Italia, valido per le qualificazioni ai Campionati Europei di Calcio che si giocheranno nell’estate del 2012 in Polonia e in Ucraina. La partita precederà l’altro incontro con l’Irlanda del Nord. Il match contro la Serbia assume particolari significati al di la della classifica perché tutti ricordano ancora il triste epilogo dell’andata (12 ottobre 2010) allo stadio Marassi di Genova, sospesa per le intemperanze di un gruppo di scalmanati ultrà serbi e finita con il punteggio di 3-0 a tavolino per gli azzurri. A tal proposito la Federcalcio Serba ha subito lanciato un accorato appello ai propri tifosi affinché si comportino diligentemente , evitando ogni minimo incidente (anche se mancheranno i tifosi azzurri). E’ necessario, hanno detto i vertici della federazione jugoslava che questa partita faccia dimenticare quanto avvenuto all’andata. Va sottolineato che proprio in seguito ai fattacci di Marassi, la Federcalcio serba è sotto pena condizionale da parte dell’UEFA che non tollererà eventuali altri disordini. Per la squadra sarebbe pesantissime le penalità. Speriamo bene, augurandoci si veda solo bel calcio, considerando l’elevato tasso tecnico e agonistico delle due formazioni. La Serbia ha vantato e vanta campioni di primissimo ordine ed è giusto che sul terreno di gioco si pensi solo ad eventuali “errori” tecnici o arbitrali. Ma torniamo al calcio giocato. 

L’Italia come sanno tutti, con i suoi ”grassi” 22 punti è già qualificata, mentre la Serbia, con 14 punti, cerca i numeri per tentare di entrare agli Europei attraverso gli spareggi tra le migliori seconde.

Sul versante formazioni, pesano diversi forfait: va registrato innanzitutto il precoce arrivederci dal ritiro azzurro di Domenico Criscito. Il difensore dello Zenit, ex Genoa di Gasperini, è alla presa con una fastidiosa  pubalgia. Problemi fisici anche per Balzaretti, per il super pazzo Pazzini (grande goleador e attaccante dell’Inter di Moratti e Claudio Ranieri) e Balotelli. Anche Pazzini dovrà quindi saltare almeno la prima partita contro la Serbia. Per l’Irlanda del Nord si vedrà.

In attacco dunque per l’Italia dovrebbe giocare Cassano assistito da Rossi o forse da una new entry, forse l’oriundo Osvaldo della Roma, convocato in extremis con Ogbonna (Cerci non andava bene, no?).

Le probabili formazioni, salvo altri infortuni potrebbero essere dunque queste:

Serbia: 1 Jorgacevic, 6 Ivanovic, 20 Subotic, 23 Rajkovic, 11 Kolarov, 10 Stankovic, 15 Petrovic, 7 Tosic, 17 Krasic, 19 Jvanovic, 9 Pantelic. Allenatore Petrovic.

Italia: 1 Buffon, 2 Maggio, 19 Bonucci, 15 Barzagli, 3 Chiellini, 5 De Rossi, 21 Pirlo, 8 Marchisio, 18 Montolivo, 10 Cassano, 22 Rossi. Allenatore Prandelli.

Arbitra il Sig. Proenca, Portogallo.

Appuntamento stasera 20:30 su Rai 1 e Canale Azzurro sul digitale di Rai Sport.

About Sabino Ferrucci

Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *