Star Academy, finale saltata Polemiche tra Francesco Facchinetti e Simona Ventura

By on ottobre 23, 2011
Star Academy finale

Star Academy non esiste più: dopo le altalenanti decisioni dei dirigenti, Raidue ha deciso di sospendere la messa in onda della finalissima del talent show scatenando un’orda di polemiche ad opera del Codacons (Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori) con il presidente Carlo Rienzi in testa, il quale chiede il rimborso dei televoti relativi alle prime tre puntate: “Appare scontato come, alla luce di tale decisione, la Rai sia ora obbligata a rimborsare quei telespettatori che nel corso delle 3 puntate del programma andate in onda, hanno speso soldi per televotare i concorrenti – ha spiegato – In tal senso presenteremo una formale richiesta a Rai e Endemol“.  Confusione totale regnava anche su chi avrebbe dovuto tenere in mano le redini di questa ultima puntata: se in un primo momento pareva certo che la conduzione sarebbe stata affidata al presentatore di sempre ovvero Francesco Facchinetti, più avanti si era deciso di puntare sulla coppia Daniele Battaglia e Alessandra Barzaghi, titolari di Sabato Academy. E dalla sua pagina Facebook – ma è sempre lì? – lo stesso Facchinetti ha tuonato contro chi gli ha remato contro in questi ultimi giorni:”Parlo a chi non vuole sentire e mi rivolgo a chi non sa ascoltare, nessuno si è mai rifiutato di presentare il programma. Pochi giorni e dirò quello che penso, tempo al tempo. Per quanto riguarda chi fa prendere aria alla bocca, gli abbiamo regalato qualche titolo sul giornale…“. A chi si riferiva il figlio di Roby attraverso questo comunicato così iracondo? Con ogni probabilità l’ex capitan Uncino voleva replicare alla sua “mamma televisiva” Simona Ventura, la quale lo ha rimbrottato alla vigilia della partenza di X Factor su SkyUno.

La Mona nazionale, infatti, alla conferenza stampa di presentazione della quinta edizione di X Factor ha consigliato a Francesco Facchinetti di prendersi un periodo di riposo per potersi successivamente mettere a studiare, un consiglio che ha mandato su tutte le furie il diretto interessato, anche se un bagno d’umiltà non fa mai male a nessuno, visti e considerati i sonori flop che il giovane conduttore ha collezionato dopo che ha abbandonato il  timone del talent show di Simon Cowell. Ecco come ha tuonato – naturalmente su Facebook – il compagno di Alessia Marcuzzi: “Mia cara Simona Ventura,visto che invece di chiamarmi in privato preferisci fare uscite pubbliche sulla stampa, farò anch’io la medesima cosa. Ieri ho visto X Factor e mi è piaciuto molto, complimenti. Ti aspettavi almeno un milione di spettatori e invece ne sono arrivati la metà, ma sono sicuro che farete meglio.Ti scrivo qua per chiederti di farti sentire direttamente con me, la prossima volta che vuoi dire qualcosa che mi riguarda: non sei mica la mia mamma artistica? Per concludere, su una cosa ti do ragione: devo fermarmi un po’… per fortuna a casa ho da fare.Però accetta un consiglio a tua volta: fermati anche tu, sì, fermati a ragionare, prima di parlare. Con profonda stima, Francesco.

Ma vi sembrano toni da usare? Posto che Simona Ventura non è certamente il massimo dell’umiltà, come si può però rivolgersi a una signora dicendole “Fermati a ragionare, prima di parlare“?

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

2 Comments

  1. Lukino80

    ottobre 23, 2011 at 14:40

    Facchinetti ha ragione. La Ventura ha rotto le palle

  2. Nicolò D'Agostino

    ottobre 23, 2011 at 16:27

    Confermo che con due telefonate alla sede romana dell’Endemol, una ventina di giorni prima che iniziasse la trasmissione, avevo preannunciato, ad un giovane impiegato, il flop di Star Academy. Questo non vuol dire che sono un indovino ma solo un uomo impegnato dal sociale alla musica che con un occhio alla società e l’altro alla trasmissione ed al cast, coglieva, tra i proclami pubblicitari, l’approssimarsi del “rifiuto sociale”.
    In una realtà esasperata, socialmente ed economicamente, come possono pensare i “giullari del re” di far ridere il popolo? Loro, di solito, adulano e fanno ridere chi li ha legittimati, non certo coloro che oggi vivono una realtà che li vede angariati ed angosciati.
    Lo spettacolo di oggi dovrebbe essere un messaggio di Speranza per tutti e non di visibilità per alcuni che rappresentano “REALITY illusorio ed imbarazzante, NEPOTISMO arrogante e mediocre e GIURASSICO settario e noioso” . La gente si è stancata dei mercanti.
    Per cui, come possono dei ragazzotti di “buona famiglia artistica” che non conoscono la tortuosità della vita, essere portatori di quella Speranza che brama il popolo, quando proprio loro sono frutto d’“ingiustizia sociale”. Loro non sono quello che credono di essere ma sono solo il frutto di sopraffazione.
    Per concludere, un gruppo di persone incompetenti e limitati, per i limiti dei mediocri che si vedono insidiato lo “sgabello del trono”, ha giudicato e scartato, sbagliando, il mio progetto artistico. La gente, giustamente, ha giudicato e scartato Loro ed io, a ragione, lo sapevo.
    ANDATE VIA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *