Stasera in tv Quarto Grado, le anticipazioni

By on ottobre 28, 2011
salvo sottile

text-align: justify”>salvo sottileStasera su Rete Quattro c’è un nuovo appuntamento con Quarto Grado, in diretta a partire dalle 21,10. Il programma condotto da Salvo Sottile (nella foto) con Sabrina Scampini, e prodotto da Videonews, sta facendo segnare ascolti da record, in scia con quanto avvenuto già nella passata stagione. La puntata di venerdì scorso ha avuto 3,3 milioni di telespettatori con uno share dell’11,6%. Si è trattato della seconda trasmissione più vista della serata.

Al centro della puntata di stasera ci saranno: il processo per la morte di Sarah Scazzi, il delitto di Orbetello, il giallo di Crema, la scomparsa di Lucia Manca, nonché gli sviluppi delle inchieste sulle uccisioni di Yara Gambirasio e Melania Rea.

In attesa di sapere se Cosima e Sabrina Misseri verranno saranno rinviate a giudizio e in seguito della richiesta da parte dell’avvocato del nipote di Michele Misseri di riesumare il corpo della 15enne di Avetrana per stabilire l’orario esatto della morte, il programma di Rete Quattro torna ad occuparsi del caso più discusso dell’ultimo anno.  Lo zio di Sarah Scazzi continua a proclamarsi colpevole per la morte della nipote, ma i giudici non gli credono. Sabrina e Cosima, dal canto loro, si sono sempre dichiarate estranee al delitto. Sull’uomo pende comunque l’accusa di occultamento di cadavere.

Quarto Grado parlerà poi dell’omicidio del piccolo Federico Cassinis, il bimbo di 16 mesi morto per affogamento durante una gita in pedalò ad Orbetello. Accusata di omicidio volontario e attualmente agli arresti domiciliari è la madre Laura Pettenello. La donna soffriva di una grave forma di depressione e aveva espresso ai familiari la volontà di sbarazzarsi del bambino, o quanto meno di farlo adottare, in più di una occasione. Si poteva intervenire prima?

Nel corso della trasmissione di Rete Quattro si parlerà inoltre del duplice omicidio di Crema. Il medico Maurizio Iori, accusato del delitto dell’amante e della figlia, si è finora avvalso della facoltà di non rispondere. Ma gli indizi a suo sfavore sono molteplici e rendono la sua posizione assai delicata.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *