“Baciati dall’amore”, la scheda di Giampaolo Morelli

By on novembre 22, 2011
giampaolo morelli protagonista della serie Baciati dall'amore

text-align: justify”>giampaolo morelli protagonista della serie Baciati dall'amore

Baciati dall’amore è la serie tv diretta da Claudio Norza e dedicata all’attore Pietro Taricone – scomparso tragicamente nel giugno del 2010 – in onda su Canale 5 ogni martedì. Nella Napoli bagnata di sole tra colori e caos Carlo Gambardella (Giampaolo Morelli), di professione fioraio, e Valentina Trevisol (Gaia Bermani Amaral), biologa, intrecciano le loro vite. Lui è un padre single di cinque figli che ogni giorno deve fare i conti con la sua famiglia, genitori Gaetano (Lello Arena) e Concetta (Maurisa Laurito) compresi. Pietro Taricone interpreta invece il fratello minore di CarloAntonio – che sogna di diventare un famoso cantante neomelodico. Lei invece è figlia del magistrato Italo (Marco Columbro), alle prese con un difficile processo contro il boss della malavita don Tano Bambardella. Valentina, inoltre, sta per sposare l’avvocato Tommaso (Flavio Montrucchio). L’incontro tra i due avviene per caso sul lungomare napoletano quando Gaetano Gambardella è vittima di uno scambio di persona e viene arrestato al posto di don Tano. Nel cast anche Maria Amelia Monti e Alessandra Barzaghi. In attesa di scoprire quello che succederà nella seconda puntata in onda stasera, diamo uno sguardo da vicino a uno dei protagonisti, Giampaolo Morelli, scelto per questa fiction per la sua napoletanità doc.

Nato 37 anni fa, Morelli si iscrive prima alla facoltà di Giurisprudenza e poi a quella di Psicologia dell’Università di Napoli, ma lascia improvvisamente per dedicarsi alla carriera di attore. Comincia a dilettarsi con il cabaret e come prestigiatore, ma è a Roma che si compie il suo destino. Trasferitosi nella Capitale, infatti, grazie alla sua vena comica riesce a farsi notare e alla fine degli anni Novanta viene scelto per un paio di ruoli televisivi nelle miniserie Anni ’60 e Positano. Qualche anno dopo realizza il suo sogno. Nel 2011 infatti approda al grande schermo nella commedia di Carlo Vanzina South Kensington, poi in Paz! (2002) e in Dillo con parole mie (2003) di Daniele Luchetti. Negli anni successivi torna alla televisione con Doppio agguato, Con le unghie e con i denti, Vite a perdere, Raccontami una storia e La caccia, che hanno ottenuto tutti un discreto successo di pubblico. Il 2005 segna il suo ritorno al cinema, prima con la commedia L’uomo perfetto (2005) di Luca Lucini, nella quale interpreta un uomo bramato fino alla follia da Francesca Inaudi, e poi con Amatemi di Renato De Maria, dove è un istruttore di jogging. Nello stesso anno da attore si trasforma in regista e sceneggiatore. Dirige il cortometraggio comico Il bastardo e l’handicappato, realizzando poi assieme ai Manetti Bros il noir di basso costo Piano 17, dove vengono raccontate le storie di un gruppo di ladri rinchiusi in un ascensore. Il film non ha un grande riscontro di pubblico e diventa un piccolo cult per amatori del cinema indipendente. Ma è ancora la televisione a regalargli le soddisfazioni maggiori. Nel 2005 diventa infatti il capitano dei carabinieri Davide Rea nella quinta stagione di Distretto di polizia, incentrata sul problema dell’ecomafia, mentre al cinema lo vediamo nel cortometraggio L’ultima seduta (2006) di Elisabetta Rocchetti. Ma il successo con la serie Distretto lo consacra come attore televisivo e nel 2006 partecipa prima alla miniserie Butta la luna e poi è il protagonista de L’ispettore Coliandro, nel quale veste i panni di un investigatore anticonformista, ironico e un po’ strano, anch’esso realizzato in collaborazione con i Manetti Bros. Coliandro sarà in onda per due stagioni fino al 2009. Nel frattempo altre sono state le serie a cui ha partecipato: Crimini: il bambino e la befana (2007), Le ragazze di San Frediano (2007) e in Codice Aurora (2008). Torna a interpretare un poliziotto nella seconda stagione de Il capitano (2007). Nel cast anche Alessandro Preziosi e Gabriella Pession. I suoi ultimi lavori sono La donna della domenica e Baciati dall’amore.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *