“Distretto di polizia 11” ancora battuto da “Tutti pazzi d’amore 3”, ecco il riassunto della settima puntata

By on novembre 14, 2011
distretto di polizia 11 il cast

text-align: justify”>distretto di polizia 11 il cast

L’undicesima stagione di Distretto di polizia, si sa, non sta andando affatto bene. Di settimana in settimana si è registrato un calo degli ascolti, e anche ieri sera non è che sia andata meglio, nonostante una leggera risalita dell’auditel. Secondo i dati, infatti, il programma è stato visto da 3.600.000 di telespettatori, pari a uno share del 15,52% ed è stato ancora una volta battuto dalla fiction Tutti pazzi per amore 3 proposta da RaiUno. Nonostante questo è ancora presto per parlare di “ultima stagione”, visto il calo improvviso di telespettatori che questa nostra Tv ha registrato soprattutto nell’ultimo anno. E’ forse necessaria una ventata di freschezza, e i produttori Rai e Mediaset devono darsi da fare per non farsi battere dalla concorrenza di Sky che vola ad ali spiegate. Ma vediamo nel dettaglio cosa è accaduto nei due episodi della settima puntata di Distretto di polizia 11. Il primo, intitolato Perduta, si apre con Sonia, una ragazza che chiama la polizia dicendo di essere stata vittima di violenza e di non sapere dove si trovi in quel momento. La sua coinquilina racconta che la sera prima erano state insieme in un locale, e avevano conosciuto tre ragazzi, Andrea, Giovanni e Marcello. Sul tardi era tornata a casa e aveva lasciato l’amica nel locale. Grazie alla svelta ricostruzione dei primi fatti i protagonisti del Decimo Tuscolano trovano Sonia priva di sensi. Trasportata in ospedale, è in prognosi riservata. Sonia è stata trovata nell’auto di Marcello, il quale una volta interrogato nega di aver abusato di lei, ma di essere stato addirittura vittima del furto dell’auto da parte della ragazza che inspiegabilmente sarebbe fuggita via. Naturalmente Sonia muore, e i medici hanno rivelato che non ha subito alcuna violenza sessuale, ma che aveva assunto un anestetico fuori commercio che mescolato all’alcol può provocare effetti allucinogeni. Anche dal fidanzato interrogato da Brandi (Andrea Renzi) ed Esposito (Dino Abbrescia) non si viene a sapere niente di più. I due hanno litigato a causa dei preparativi del loro matrimonio ma sembra avessero chiarito. Sonia – secondo il rapporto di Rostagno (Lucilla Agosti) – ha assunto un tipo di droga cinese sconosciuta. Grazie a questo dettaglio viene fuori che nella società del fidanzato della ragazza ci lavora uno spacciatore cinese e che questi – viene scoperto da Ugo (Marco Marzocca) – avevano una relazione: il fidanzato ha drogato Sonia per calmarla e trovare modi e tempi per chiarire con lei, ma non sospettava che sarebbe morta.

Intanto Barbara incontra di nuovo suo padre al cimitero e Anita Cherubini (Maria Amelia Monti) porta a Otello Gagliardi (Paolo Calabresi) alcune medicine: la donna non sa che ha un gemello e quando l’incontra viene accolta calorosamente, per poi invece essere addirittura cacciata dal Gagliardi “originale” perchè molto malato. Mara (Miriam Leone) e Valentina (Valentina Cervi), cercano i soldi di Corallo (Tommaso Ragno), probabilmente nascosti sulla sua barca. Pertanto chiedono aiuto a Cayard. Poi Brandi raggiunge Valentina al centro sportivo, dove viene a sapere che la ragazza è in procinto di partire. La notizia lo lascia amareggiato. Per niente scossa dalla vicenda, invece, Valentina pensa di aver capito dove è nascosto il denaro di Corallo. Brandi torna al circolo sportivo per ulteriori chiarimenti, mentre si baciano Corallo li vede e riconosce l’uomo che ha ucciso suo figlio: è proprio Brandi.

Il secondo episodio – dal titolo Un talento fatale – si apre con le indagini di Esposito e Gagliardi su Carlo, morto nel suo appartamento. L’uomo era un ricettatore e prima di morire aveva litigato con un collega, Roberto detto Piumino. Questi viene catturato ma ha un alibi. Nell’appartamento del morto, intanto, c’erano delle impronte sconosciute e alcune tracce di oli minerali e benzina. Le indagini portano ad alcuni amici di Carlo, che hanno fondato una band musicale. Tra gli strumenti manca proprio quello della vittima, un sassofono, che avrebbe dovuto essere seppellito insieme a lui come richiesto. Anche il vicino Albertoni, guardiano di un garage ha un alibi di ferro, anche se risulta strano che quel giorno lavorasse proprio di mattina. I due detective non si perdono d’animo e interrogano un collega, scoprendo che Albertoni ha mentito: quella mattina gli aveva ordinato di cambiare il suo turno. Un’ora dopo Carlo moriva. Albertoni viene messo sotto torchio e alla fine ammette di aver litigato con Carlo per via del fastidioso rumore del sassofono. Il colpevole è lui. Anita intanto è preoccupata per gli sbalzi di umore di Gagliardi e lo crede bipolare, per questo vorrebbe mandarlo da una psicologa comportamentale. Brandi racconta a Esposito che Valentina l’ha invitato a cena in un locale per presentargli Corallo. Il nostro però sospetta qualcosa, tanto più che in quel locale quella sera c’è una festa privata ed è impossibile trovare un tavolo. Chiede quindi alla Rostagno di controllare il cellulare di Valentina, mentre Esposito va all’appuntamento. E proprio mentre i due stanno cenando, qualcuno è pronto a far fuoco su Brandi

Quello che accadrà lo sapremo soltanto il 20 novembre, alle 21,10 su Canale 5.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *