Il più grande spettacolo dopo il week end, stasera la terza puntata

By on
Fiorello

text-align: justify”>Fiorello IL PIU GRANDE SPETTACOLO DOPO IL WEEKENDStasera su Rai Uno, alle 21,10, torna l’ormai consueto appuntamento con Il più grande spettacolo dopo il week end, giunto alla terza puntata. Il programma sta raccogliendo un successo di pubblico straordinario e per certi aspetti imprevedibile, anche per lo stesso Fiorello (nella foto). Se la prima puntata aveva fatto segnare 9,8 milioni di telespettatori (39,2% di share), la seconda è andata ancora oltre: 12,2 milioni di spettatori e share del 42,6%. Risultati di questo genere, la Rai, non li otteneva da tempo immemore. Per le casse della tv di Stato, dunque, una boccata d’ossigeno salutare.

Michele Santoro ha detto di avere molto apprezzato il programma di Fiorello, anche se si augura di vedere in televisione, presto, anche Adriano Celentano e Daniele Luttazzi. Il primo qualche possibilità ce l’ha. Quelle delle secondo sono prossime allo zero. Anche Maurizio Costanzo (c’erano dubbi?) ha espresso parole molto positive sullo show di Fiorello. “Non c’è bisogno di nessun Luttazzi insieme a Fiorello – ha detto il conduttore a Lettera43. – Non è detto che l’insulto sia divertente a priori. E poi Fiorello sa fare ironia, a modo suo, anche sulla politica, basti pensare a quando ha cantato la parodia di Ciao ciao Bambine dedicandola a Berlusconi che se ne andava, per esempio. La Guzzanti ha detto che Fiorello è noioso? Non sono d’accordo. La noia non si vince con il ritmo sfrenato, ma con le idee ha aggiunto Costanzo. – E nello show di Fiorello ve ne sono”.

Veniamo alla puntata di stasera. Oltre a Tony Bennett e alla sua band, saliranno sul palco anche Elisa, Beppe Fiorello, Ficarra e Picone. Altro, per il momento, non si sa. I più curiosi non hanno che da sintonizzarsi su Rai. L’attesa è anche per domani, quando ci saranno i nuovi dati sugli ascolti. La vittoria sul Grande Fratello è praticamente scontata: avrà le stesse dimensioni? Staremo a vedere.

 

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *