Jersey Shore, stasera alle 21 penultimo atto. Già in cantiere la quinta serie e uno studio universitario

By on novembre 7, 2011
Jersey Shore cast

text-align: center;”>Jersey Shore 4 Foto

In confronto, i ragazzi rinchiusi nella casa del Grande Fratello sono membri dell’Accademia dei Lincei: il reality show Jersey Shore, giunto alla sua quarta edizione e in onda stasera sul canale musicale Mtv con la penultima puntata ha registrato un successo oceanico di pubblico: partito con 1,38 milioni di telespettatori al debutto, il programma ha raggiunto cifre da capogiro negli Stati Uniti d’America con 8,78 milioni di persone che hanno ammirato le gesta degli italoamericani in trasferta in Toscana alla premiere. In questa stagione infatti Vinni e Snooki sono stati spediti nella terra delle tre corone Dante, Petrarca e Boccaccio, oltre a una toccata e fuga a Riccione e nell’antica Trinacria, detta oggi Sicilia. Vedere quei ragazzacci palestrati, unti e con il quoziente intellettuale di un babbuino in un’area che trasuda cultura da tutti i pori è equiparabile alla presenza del cardinal Bertone al lancio di una linea di intimo femminile disegnata da Valeria Marini. In Italia, terra di origine di questi sventurati, hanno cercato di replicare l’esperimento su Italia Uno con Tamarreide, condotto da “Miss Evve Moscia” Fiametta Cicogna, ma con risultati visibilmente scarsi: partito decentemente, le successive puntate si sono assestate intorno al 6 per cento di share, anche se parte di questi bassi numeri sono dovuti al fatto che il docureality – fu battezzato così – era stato programmato nel mese di luglio. Ma a sentire il direttore di rete Luca Tiraboschi, si è trattato di un successo. Alla faccia del flop tricolore, in terra yankee invece hanno già annunciato una messa in onda della quinta stagione: Jersey Shore partirà su Mtv il 5 gennaio del 2012, tornando nell’habitat naturale di Seaside Heights, naturalmente nel New Jersey.Incredibile ma vero, il reality show è diventato oggetto addirittura di disquisizione accademica: qualche settimana fa l’Università di Chicago ha dedicato un’intera giornata di studi alla serie televisiva con protagonisti gli italo-americani sulle vicissitudini estive dei soprannominati “Guido” e “Guidette”, un nomignolo notoriamente offensivo riservato agli italioti che noi chiameremmo “truzzi”, “burini”, “grezzi” o “tamarri”. “Spero che i partecipanti all’evento assumano una nuova considerazione del Jersey Shore come documento culturale, capendo che anche gli spettacoli che vengono derisi come volgari o insulsi hanno cose importanti da dirci, e che imparino a essere essi stessi più attenti consumatori della cultura pop” – ha spiegato David Showalter, studente fan sfegatato del programma che ha organizzato gli studi articolati in quattro sessioni, coinvolgendo professori, filosofi, studiosi, umoristi. Fa effetto leggere il titolo di una delle conferenze, denominato “Non sei nemmeno italiano: stereotipo, autenticità e realtà distorta nel Jersey Shore“. Ma che idea hanno di noi all’estero?

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

One Comment

  1. Pingback: Jersey Shore, stasera alle 21 penultimo atto. Già in cantiere la quinta serie e uno studio universitario | Hotels-Riccione.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *