Le Iene Show, anticipazioni: si parla anche di rifiuti campani

By on novembre 16, 2011
Le Iene Show

text-align: justify”>Le Iene ShowStasera alle 21.10 su Italia 1 c’è un nuovo appuntamento con Le Iene Show. Il programma satirico più amato dai giovani è condotto da Luca Argentero, Enrico Brignano e Ilary Blasi (nella foto, tratta dalla pagina Facebook ufficiale). Fra i servizi che andranno in onda quello sulla raccolta differenziata nei comuni della Campania. Il dramma monnezza della regione meridionale dura ormai da più di un decennio. Non tutte le località, però, devono fare i conti con l’accumulo di rifiuti per le strade e i disastri che ne conseguono. La iena Luigi Pelazza accende i riflettori su alcune città della provincia di Caserta le quali, attraverso una virtuosa raccolta differenziata, sono distanti anni luce dal dramma che Napoli sta cercando di superare col nuovo sindaco De Magistris. I comuni del casertano possono vantare, a fronte di bilanci sani, una percentuale di raccolta differenziata tra le più alte del nostro paese con vette che superano anche il 60%. Sicuramente un modello da seguire, non solo per la regione campana, ma per tutta Italia. Eppure le cose potrebbe drasticamente cambiare, e in peggio, per colpa dela legge 26/2010 la quale prevede che la gestione dei rifiuti sia affidata ad un consorzio provinciale. Il grosso problema è legato ai costi che, stando a quanto argomentano le Iene, potrebbe aumentare in maniera vertiginosa.

L’inviata Nadia Toffa ci parla di una pratica particolare assai diffusa in una discoteca del Settentrione: protagonisti sono i Warriors e i Gabbers. Di che si tratta? Sono due gruppi accomunati dalla passione per la musica hardcore, ma che si differenziano, soprattutto, per il loro modo di vestire. Le due fazioni, ad un certo punto della serata, iniziano a sfidarsi. Si scontrano e vanno costruendo così una piramide di persone. L’obiettivo è quello di salite nella parte alta di essa? Riusciranno i “nostri eroi” nell’impresa senza finire all’ospedale? Staremo a vedere.

Un altro servizio riguarda un prodotto pubblicizzato da molte tv locali. Parliamo di un dispositivo che promette di essere una valida alternativa alle ben più costose riparazioni dei graffi delle automobili che si fanno generalmente nelle carrozzerie specializzate. Matteo Viviani decide di fare un test con questo genere di prodotto per vedere se i risultati sono davvero quelli mostrati dagli spot.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *