Le Iene Show, ieri ultima puntata del 2011: l’intervista a Ligabue

By on novembre 24, 2011
Luciano Ligabue

text-align: justify”>Luciano LigabueIeri sera è andata è andata in onda l’ultima puntata de Le Iene Show per ciò che riguarda il 2011. Dall’anno prossimo non ci sarà Luca Argentero. Molti, come sempre, i servizi interessanti. Siccome non c’è spazio per tutti, vogliamo soffermarci sull’intervista a Luciano Ligabue (nella foto), il rocker italiano più amato dopo Vasco Rossi. “Non sono nato in una famiglia ricca: i miei cercavano semplicemente di cavarsela. Prima di diventare Ligabue, ho fatto l’operaio, il contadino, il ragioniere, il promoter e anche il calciatore“. Poi si parla di politica: “Sono stato pure consigliere comunale, eletto tra gli indipendenti dell’allora Pds. Ho lasciato perché ho capito non c’entravo niente. Qualche anno fa ho sostenuto anche Beppe Grillo perché ho ritenuto le sue proposte referendarie giuste. Di chi mi fido di più in politica? Di Giorgio Napolitano. Sono dalla parte di Occupy, ritengo giuste le loro rivendicazioni. Mario Monti? Voglio e devo avere fiducia in lui, anche se saranno ca..i amari“.

Sulla musica: “Ormai siamo alla contaminazione dei generi: pop, rock… Molta musica italiana è brutta. I talent show? Non farei il giudice, però sono l’unica opportunità per i giovani di farsi notare. Sanremo? Non ci andrei. Perché Vasco Rossi mi punzecchia? Be’, chiedetelo a lui. Io non replico perché le ca..ate che ha detto su di me si commentano da sole. Poi lui ha detto certe cose anche in un momento in cui confessava un disagio psichico di cui stava soffrendo. Ho voluto rispettarlo anche per questo“.

Ligabue e i soldi: “Se sono diventato ricco? Credo di sì, anche se non esattamente quanto guadagno. So che venti anni fa prendevo un milione, di lire naturalmente. Ho due case di proprietà, due auto di lusso. Ho una domestica. Le vacanze? Quest’anno negli Stati Uniti. Ma sono stato anche a Porto Rotondo, lo ammetto. Il Billionaire di Briatore? Ma no“.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *