Michele Santoro, Servizio Pubblico: diretta della 4.a puntata

By on novembre 24, 2011
Marco Travaglio

text-align: justify”>Marco TravaglioQuarta puntata, stasera, di Servizio Pubblico. Il titolo è piuttosto emblematico: “Punire i corrotti”. Ospiti di Michele Santoro saranno: il segretario generale della Fiom Cgil Maurizio Landini e l’on. Santo Versace, il giuslavorista Michele Tiraboschi e i giornalisti Marco Lillo del Fatto quotidiano e Massimo Mucchetti del Corriere della Sera. In studio, come sempre, anche Marco Travaglio (nella foto), Giulia Innocenzi e il vignettista Vauro.

Intanto il presunto boicottaggio ai danni della trasmissione, a cui però Sortino di Piazzapulita non crede, continua. Il Fatto Quotidiano informa che la scorsa notte “una serie di emittenti regionali ha smesso di essere ricevuta. Si tratta di TelecentroTelesanterno e di Telestense, che almeno fino al tardo pomeriggio di oggi non si sono potute vedere. Oltre a loro problemi anche per Canale 24. Dai primi accertamenti effettuati – si legge sul sito del Fatto – risulta che siano stati rubati un ponte radio e i ricevitori delle emittenti, che si trovano in provincia di Modena, a Monfestino, nel comune di Serramazzoni (…). Sulle ragioni che possano aver portato all’azione non ci sono ancora ipotesi ufficiali. Ma – aggiunge il sito internet – il sospetto è che la trasmissione di Michele Santoro possa avere a che fare con quanto accaduto”.

SERVIZIO PUBBLICO – LA DIRETTA TESTUALE

00.04 Termina qui Servizio Pubblico. Grazie per averci seguito.

00.00 Le vignette di Vauro: quasi una monografia su Monti.

22.58 Sondaggio su Vaticano e Ici: per il 99% deve pagarla.

23.54 Marisa Garofalo: “Ho saputo di mia sorella dal telegiornale. Solo dopo sono venuti i carabinieri a casa. Ora il processo per Lea è da rifare. A luglio i presunti assassini rischiano di essere liberati per scadenza dei termini. Il processo non deve essere azzerato solo perché chi se ne sta occupando ha ricevuto un altro incarico. Mia sorella ha dato la vita per aiutare lo Stato a sconfiggere la mafia. E’ un delitto abbandonare i collaboratori di giustizia”.

23.50 Parla Marisa Garofalo, sorella di Lea, l’ex collaboratrice di giustizia che è stata uccisa dalla ‘ndrangheta e poi sciolta nell’acido: “Mia sorella aveva denunciato il suo ex compagno e non era tutelata dallo Stato”.

23.40 Versace: “Nella moda si fa continuamente innovazione. Da noi non ci sono scioperi, non c’è conflittualità. In Italia ci sono tante opportunità, il lavoro c’è. Abbiamo 4 milioni di lavoratori stranieri”.

23.35 Landini: “Lavorando si è poveri. La crisi dipende dalla diseguaglianza”.

23.30 Dragoni (Il Sole 24 Ore): “Cesare Geronzi, ex presidente delle Generali, ha avuto una buona uscita di 16,7 milioni di euro lordi. A Capitalia ha avuto un premio alla carriera di 20 milioni di euro”. E meno male che c’è crisi…

23.26 Una blogger: “Il Vaticano deve pagare l’Ici, l’Ires, l’acqua. L’8X1000 deve essere dimezzato. Solo il 17% di esso va a opere di carità. Il governo è pieno di cattolici e quindi è difficile che…”

23.19 Marco Travaglio: “L’Italia è il regno dei conflitti d’interessi”.

23.15 Parla un impiegato: “Ho visto colleghi ammalarsi nell’azienda. I politici, i giornalisti…parlano di cosa che non conoscono. La precarietà ormai è la regola”. “I politici sono in maggioranza stupidi e corrotti: e questi dovrebbero fare le politiche industriali?”

22.39 Versace: “Se Nichi Vendola non sapeva di Tedesco, non è adatto a fare politica. Se no, è complice. Quindi è colpevole lo stesso”.

22.37 Versace: “La politica italiana non conosce la meritocrazia. Quasi sempre vengono nominati come manager e consulenti gli amici dei politici. Bisogna ripristinare il merito”.

22.32 L’Italia affonda nella corruzione e Mucchetti con chi si scaglia? Con gli operai.

22.26 Landini: “Finmeccanica è crollata in Borsa: da 20 a 3 euro”.

22.20 Sergio Rizzo (Corriere della Sera): “I ministeri a Monza hanno fatto ridere l’Italia”.

22.16 Gli operai infuriati: “Dovremmo fare noi i sacrifici? Noi che guadagniamo 1200 euro al mese?”

22.04 Travaglio vs Vendola, Bersani, Gianni Letta, Scajola, Don Verzé, Casini e Bertolaso. E non può mancare la bordata finale su Berlusconi e il suo rapporto con Tarantini…

22.01 Marco Travaglio: “I costi delle opere pubbliche in Italia sono i più alti d’Europa per colpa della corruzione”.

21.53 Si parla dei fondi neri di Finmeccanica. Allegria.

21.47 Marchionne ha guadagnato 12 milioni di euro lordi negli ultimi tre anni in qualità di ad Fiat.

21.41 A Finmeccanica quando si pagano le tangenti “si fanno i compiti”.

21.38 Versace: “Chi prende tangenti e chi ruba il denaro pubblico deve essere trattato nella maniera peggiore”.

21.35 L’imprenditore Santo Versace (Pdl): “In Italia c’è ormai disprezzo verso il lavoro manuale. Occorre una formazione, anche professionale, permanente. Bisogna difendere la manifattura italiana”.

21.32 Landini: “La Fiat non ha investito soldi propri, ma a Termini è stata finanziata da Stato e Regione Sicilia”

21.29 Maurizio Landini (sindacalista della Fiom): “C’è un accanimento della Fiat contro la fabbrica di Termini Imerese. C’è grande rabbia, gente in lacrime, sola ad affrontare la situazione. La Fiat ormai fa quel che vuole, dov’è la politica?”

21.25 Luca Bertazzoni intervista Casini, che nega di essere coinvolto nel caso Finmeccanica.

21.21 Si parla delle nomine di Finmeccanica, pilotate dalla politica. Ma che novità! (La Russa si rifiuta di parlare, Giovanardi esalta il fatto che le nomine siano stabilite dalla politica).

21:14 Santoro: “W Fiorello, ma anche Celentano e Luttazzi”.

21.13 Santoro: “Mediaset mi ha appena citato per danni. Monti farà la riforma della tv?”

21.10 Michele Santoro: “La crisi dell’euro è molto profonda, è più grande delle dimissioni di Berlusconi”.

21.05 Si parte subito con le vignette di Vauro. Bordate contro l’ex ministro La Russa e il Vaticano.

 

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *