Pietro Taricone, stasera l’ultima battaglia del guerriero

By on novembre 15, 2011

text-align: justify”>Pietro Taricone in tutti pazzi per amore raiuno 2010Potere dell’arte, quello di rendere immortali le persone. In genere lo si dice per i grandi artisti del cinema, o della pittura, o della letteratura. Ma anche la televisione, nel suo piccolo, può immortalare i suoi protagonisti e restituirceli in pillole di ricordi indelebili. Un quiz di Mike, una sitcom di Vianello e Mondaini, solo per citare alcuni protagonisti che la tv nostrana, con le sue repliche e registrarioni, ha reso immortali. E anche Pietro Taricone, o’ guerriero come era soprannominato, continua a vivere grazie allo schermo tv. Lui che come nessun altro riuscì a cavalcare la bestia del Grande Fratello e ad addomesticarla a suo piacere, lui che era andato oltre la popolarità del momento e aveva studiato per diventare attore. Un’ artista. Lui che ci era anche riuscito a farci dimenticare dei muscoli e dei baci con Cristina. Lui che era sempre un piacere ascoltarlo in un’ intervista perchè ti spiazzava con le sue risposte argute, mai banali, mai scontate. Stasera Pietro tornerà sui nostri schermi e non grazie ad una replica. La stessa tv che undici anni fa ce lo fece conoscere, oggi ci da l’occasione  di salutarlo grazie alla fiction Baciati dall’amore in cui interpreta Antonio, il fratello della protagonista. Qualcuno penserà che c’è qualcosa di macabro in tutto ciò, qualcun’altro che è irrispettoso e che non bisogna speculare sulle tragedie. Che i morti bisogna farli riposare in pace. Io credo non ci sia niente di male nel mandare in onda il lavoro postumo e al contrario, mi chiedo come mai abbiano aspettato tutto questo tempo. Rispettare Pietro significa onorare il suo lavoro e concedergli il diritto di essere applaudito o fischiato dal suo pubblico. Anche se questa volta non potrà ringraziare di persona.

Pietro Taricone nasce a Frosinone nel 75. L’accento campano però, lo prende a Caserta dove vive gli anni dei suoi studi in giurisprudenza (senza però riuscire a laurearsi). La notorietà arriva nel 2000, grazie alla parteciapzione come concorrente alla prima edizione del reality show Grande Fratello. Pietro non vince ma arriva tra gli ultimi tre ed, uscito dal programma, è richiestissimo dai media italiani. Lui va contro il suo contratto che prevedeva una disponibilità di ospitate quasi totale e decide per apparizioni sporadiche e specifiche. Questo attegiamento crea attorno al suo personaggio sempre maggiore interesse. Contemporaneamente arivano le prime proposte cinematografiche e televisive che Taricone non prende alla leggera, lavorando sodo e mettendosi a studiare recitazione. Nel 2002 arriva la sua prima esperienza come attore nella fiction Distretto di polizia 3 (canale 5). Nel 2003 invece, la sua prima esperienza cinematografica nel film Ricordati di me diretto da Gabriele Muccino. Successivamente, prende parte ai film Radio West (2003, dove conoscerà la moglie Kasia Smutniak che gli darà una figlia, Sophie, nel 2004) e Maradona-la mano de dios (2006). In televisone invece, lo vediamo nelle fiction Codice rosso (canale 5 2006), la nuova squadra (raitre 2008) e Tutti pazzi per amore (raiuno 2010). Pietro Taricone muore il 28 Giugno 2010, a causa di una caduta violenta da paracadute.      

About Giordano Bassetti

Nato a Napoli nel 1982 è Laureato al DAMS di Roma. Nel 1995 ha intrapreso la carriera di attore ed è entrato a far parte della nota compagnia teatrale di Carlo Buccirosso. Nel 2008 ha diretto il cortometraggio dal titolo "Chissà come si divertivano"; nel 2009 "Il secchione" e nel 2010 "San Valentino". Ama scrivere ed ha pubblicato nel 2007 il libro "Queer tv".

One Comment

  1. Pingback: Pietro Taricone, stasera l’ultima battaglia del guerriero Streaming

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *