Servizio Pubblico di Michele Santoro – Diretta evento Lanostratv

By on novembre 3, 2011
michele santoro

text-align: justify”>michele santoroStasera inizia finalmente Servizio Pubblico. Michele Santoro (nella foto) lo ha ribattezzato l’evento televisivo dell’anno. Effettivamente, i presupposti affinché lo sia non mancano. Per la prima volta nella storia della nostra televisione, è stata fatta una raccolta fondi per un solo programma. Ben 90mila cittadini hanno donato all’asssociazione Servizio Pubblico almeno 10 euro per contribuire alla mesa in onda della trasmissione. Doveva chiamarsi Comizi d’amore. Ma alla fine, per varie ragioni, si è optato per il nuovo nome.

Stasera c’è la prima puntata: è dedicata alla casta politica. Tema sempre d’attualità, oggi più che mai, vista la situazione di gravissima crisi economica, finanziaria e sociale del paese. Come ad Annozero, avrà uno spazio tutto per sé Marco Travaglio. Ci saranno inoltre il vignettista Vauro, la giornalista Giulia Innocenzi, l’inviato di punta Sandro Ruotolo. Lanostratv seguirà Servizio Pubblico in diretta e con continui aggiornamenti: potete commentare sia sul nostro sito, sia sulla nostra pagina Facebook. Domani un nostro collaboratore vi racconterà anche i retroscena del talk show-evento.

00.24: Grazie per averci seguito e non dimenticate di leggerci anche domani (o, se preferite, oggi), quando pubblicheremo un post di un nostro collaboratore che ha seguito la puntata dal vivo.

00.19: Finisce qua la prima puntata di Servizio Pubblico. Nessuna rissa, niente politici che si accavallano, ma tanti bei servizi e interviste. Un ottimo inizio per Santoro e il suo staff. Il prossimo appuntamento è per giovedì 10 novembre. Ora, però, l’attesa è per i dati di ascolto. Quanti telespettatori (e navigatori) ha avuto il programma? La nostra previsione è: almeno 2 milioni. Vedremo se avremo indovinato.

00.14: Spazio ancora alle vignette di Vauro: “Renzi ha 70 anni, solo che si è ben conservato nella ghiacciaia”.

00.13: De Magistris: “Guadagno 4.500 euro al mese e non è vero che sono il parlamentare meno presente. Parte della politica, della magistratura, dei giornalisti, dei servizi segreti è un cancro”.

00.12: Luisella Costamagna: “De Magistris è stato il parlamentare europeo più assente”.

00.10: Paolo Mieli: “Va tagliata la casta politica soprattutto”.

00.06: Chiara: “Il mio nome e quello di Ambra sono usciti sui giornali. Ero disperata. Volevo sapere da Fede come comportarmi e lui fece finta di non sapere che fossi. Ora lavoro in un supermercato e sono serena. Non ho avuto nulla. Io avevo paura, ma ho deciso di dire la verità agli italiani”.

23.55: Chiara: “Mi avevano promesso di fare la meteorina per Fede a 5mila euro a settimana. Ad Arcore il direttore ci toccava le gambe. Le barzellette del premier erano sconce. Io e Ambra non ridevamo. Le altre ragazze erano felici di fare il Bunga Bunga, ma io non sapevo cosa era. Berlusconi ci metteva le mani sul sedere e ci portava nelle stanze di Villa San Martino. Io e Ambra eravamo poco lucide, non sapevamo cosa fare, cosa dire. La Minetti fece uno spogliarello molto hot: si fece baciare il seno. Era completamente nuda. Mi veniva da piangere. Fede reagì malissimo: ci disse di scordarci meteorine e Miss Italia. Il premier era scocciato perché tutte partecipavano al gioco tranne io e Ambra”.

23.44: Della Valle: “C’è un’impresa che rischia e un’impresa connivente con la politica”.

23.42: De Magistris: “Dobbiamo tassare i proventi dello scudo fiscale e interrompere le missioni di guerra”.

23.40: Su Facebook l’82% dei navigori dice che le pensioni non vanno tagliate.

23.38: Una indignada: “Siamo felici che le direttive della Bce non sono ancora state applicate”.

23.35: Lavitola: “Mi auguro di pescare tonni”.

22.55: Rizzo: “La gente normale deve lavorare 40 anni, i parlamentari 5. Ci sono poi 200 persone che hanno il doppio vitalizio”.

22.53: Gian Antonio Stella: “Non è cambiato nulla. (La casta) è indecente. Gli elettori di destra perdonano tutto a Berlusconi e a tutti i politici”.

22.51: Sandro Ruotolo: “Il trota guadagna più del governatore dello Stato di New York”

22.36: Giulia Innocenzi: “Solo su Facebook e sul sito ufficiale ci stanno seguendo 120mila persone”.

22.30: Della Valle: “Non scendo in politica. Dobbiamo puntare su competitività e solidarietà. La patrimoniale? Se non toglie nulla a chi lavora e alle imprese, va fatta”.

22.26: Chi si rivede! Luisella Costamagna! L’ex conduttrice de In Onda intervista Della Valle.

22.22: De Magistris: “Ho tagliato i costi della politica. Di Pietro? Nessuna antipatia, lo apprezzo, mi è sempre stato vicino”.

22.21: Franco Bechis: “Anche De Magistris agisce come la cricca”.

22.20: Travaglio è un fiume in piena: una ventina di minuti di intervento sui privilegi infiniti della casta dei politici.

22.15: Marco Travaglio parla della truffa dei fondi all’editoria: soldi anche a quotidiani invenduti e nemmeno stampati.

22.08: Marco Travaglio: “I parlamentari hanno tutto gratis. Il nostro parlamento resta chiuso 5 giorni su 7. Anche se siamo aperti, stiamo lì 3 ore al giorno”.

22.03: Marco Travaglio: “I parlamentari vanno in pensione con 5 anni di lavoro, i comuni cittadini dopo 40”.

21.52: De Magistris: “Finmeccanica scappa dal Sud e poi investe al Nord. Noi dobbiamo ascoltare operai, precari, semplici cittadini… In Italia non c’è antipolitica, ma c’è voglia di politica. Ci vuole una rivoluzione sociale e culturale pacifica”.

21.49: Della Valle: “C’è L’Italia che lavora, che sta sui mercati, nelle fabbriche; e poi c’è l’Italia che strizza l’occhio alla politica”.

21.43: Paolo Mieli: “Il governo non c’è più, i parlamentari sono in vendita, la morale è relativa. Il 20% dei parlamentari è in vendita e Verdini prova ad acquistarli. Il tutto mentre l’Italia va a rotoli”.

21.35: Luca Bertazzoni intervista l’ex ministro Scajola, che vive ancora nella famosa casa vicina al Colosseo…

21.34: Razzi (Fli) parla della compravendita di deputati coordinata da Verdini e approvata da Berlusconi.

21.29: Sandro Ruotolo: “La politica costa 23 miliardi di euro l’anno”.

21.24: Pubblicità a quintali per Servizio Pubblico. C’è poco da dire: Michele Santoro e la tv sono un tutt’uno.

21.18: Ecco subito le vignette di Vauro!

21.13: Intervista esclusiva a Valter Lavitola. Che dichiara: “Berlusconi non ha potere, non ha conoscenze, è timido. Gianni Letta conta più di lui”.

21.11: Marco Travaglio: “Ingroia è un partigiano della Costituzione: tratta tutti in modo uguale di fronte alla legge”.

21.08: Michele Santoro: “I partiti di opposizione non hanno reagito alla chiusura di Annozero. 100mila persone hanno fatto la rivoluzione civile e democratica. Possono avere un vero Servizio Pubblico”.

Ore 21.05: Servizio Pubblico è appena iniziato! Michele Santoro: “Bisogna fare una rivoluzione e questa è la nostra piccola rivoluzione: civile, democratica, pacifica”.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. Pingback: Servizio Pubblico di Michele Santoro – Diretta evento Lanostratv Streaming

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *