Servizio Pubblico, Michele Santoro scatenato: vuole Luttazzi e Celentano

By on novembre 5, 2011
michele santoro

text-align: justify”>michele santoroC’è poco da girarci attorno. Giovedì sera Michele Santoro (nella foto) ha riscosso un successo strepitoso, andando anche oltre quelle che potevano essere le più rosee aspettative. Le tv locali e Sky hanno sommato circa 3 milioni di telespettatori e già questi sono numeri di grande valore. Ma ai telespettatori vanno sommati gli utenti del web. Stando a una prima stima, mediamente sono stati 300mila a seguire lo streaming. Servizio Pubblico, per diverse ore, è stato il sito internet più visitato in Italia. I fans su Facebook, soltanto nelle ultime 48 ore, sono praticamente raddoppiati. Ora sono più di 180mila. La raccolta fondi va a gonfie vele e ha nettamente superato quota un milione di euro. Anche la raccolta pubblicitaria per il nuovo programma di Santoro sembra procedere benissimo. Giovedì c’è stato circa un quarto d’ora di spot. Dall’acqua all’abbonamento televisivo, dai film al detersivo fino alle auto. Non c’è stato nessun boicottaggio nei confronti della nuova trasmissione, come magari qualcuno (chissà chi…) certamente auspicava. D’altronde, se le cifre sono quelle che abbiamo visto e se le stesse sono destinate a crescere, anche la raccolta pubblicitaria non potrà che giovarne.

Non c’è più nessun dubbio. L’esperimento multimediale è perfettamente riuscito. Santoro ha dimostrato che web e televisione possono tranquillamente lavorare insieme e che si può fare a meno di Rai e Mediaset. Lo stesso giornalista, (così come il collega Marco Travaglio) fino a un paio di mesi fa, aveva espresso qualche preoccupazione per la riuscita dell’iniziativa. Ogni incertezza è stata spazzata via. “Uragano”, “macchina da guerra”, ora i complimenti per l’ex conduttore di Annozero si sprecano. Anche se i detrattori non sono certo spariti.

Santoro ha riportato sul piccolo schermo Luisella Costamagna, già epurata da la7. Ma il conduttore di Servizio Pubblico non si fermerà certo qui. Vuole con sé anche Daniele Luttazzi e Adriano Celentano, suoi amici di vecchia data. Ed è facile prevedere che Santoro farà di tutto per avere Roberto Benigni, già protagonista di Tutti in piedi. Probabilmente il sogno è Beppe Grillo, ma il comico genovese negli ultimi anni ha sempre rifiutato apparizioni televisive in diretta. Cambierà idea? Difficile.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

One Comment

  1. Pingback: Servizio Pubblico, Michele Santoro scatenato: vuole Luttazzi e Celentano Streaming

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *