Stasera in tv c’è Report: la grande evasione

By on novembre 6, 2011
milena gabanelli

text-align: justify”>milena gabanelliStasera in tv alle 21,30 c’è Report. Il programma di Rai Tre è giunto alla sua terza puntata stagione e han sin qui fatto segnare ottimi ascolti. Stasera Milena Gabanelli (nella foto) e il suo staff ci parleranno de “la grande evasione fiscale”. Per cercare di arginare la crisi e mettere a posto i conto, è stata appena fatta una manovra finanziaria da 60 miliardi di euro. Ma per arrivare a questa enorme somma, nelle intenzioni dell’esecutivo, sarà fondamentale la lotta all’evasione fiscale. Si prevede ad esempio anche il recupero dei 4 miliardi mai versati previsti nel condono fatto nel 2002. Ci sarebbe poi la volontà di recuperare soldi dal contrasto al lavoro nero e alla sotto fatturazione, due mali ancestrali per il nostro paese. Si tratta di un giro d’affari di circa 260 miliardi l’anno che, come si legge nelle anticipazioni di Report, “coinvolge un po’ tutti, dal piccolo commerciante, che se può evita di fare tutti gli scontrini, alla grande impresa che evade mettendo in campo i metodi più sofisticati”.

Fatti i conti l’evasione fiscale viene stimata in circa 120 miliardi di euro l’anno. C’è poi un altro modo per non pagare le imposte: si tratta dell’elusione. Formalmente la legge non viene violata, ma viene aggirata. Il problema riguarda anche alcune grandi banche italiane. Sulla questione indaga la Procura di Milano. Giovanna Boursier, nella sua articolata inchiesta, ricostruisce alcuni dei meccanismi alla base della grande evasione, per spiegare se, come e con quali lo Stato la contrasta. Sappiamo che l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza ogni anno accertano miliardi di euro evasi. Ma poi concretamente quanto riescono a recuperare? Alcuni casi saliti alla cronaca negli ultimi tempi sono davvero sconcertanti, con personaggi straricchi che hanno evaso grosse somme, pagando una minuscola percentuale. E poi ci chiediamo anche perché il paese affonda.

About Gianni Monaco

Nato nel 1981 a Modica (Ragusa), ha conseguito la laurea specialistica in Editoria, Giornalismo e Comunicazione multimediale, e anche in Filologia Moderna. Fa parte dell’Ordine dei Giornalisti dal 2006. Ha iniziato a scrivere per i giornali locali della sua provincia nel 1999; fino al 2007 è stato corrispondente del Quotidiano di Sicilia. Attualmente collabora con diverse aziende operanti nel web, come Ciaopeople e Dopstart. Infine ha pubblicato alcune battute sull’Almanacco Luttazzi della Nuova Satira Italiana (Feltrinelli, 2010). Adora Woody Allen e Luigi Pirandello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *