Tutti pazzi per amore 3: le conferme di una serie tv innovativa

By on novembre 21, 2011
Tutti pazzi per amore 3

tachment wp-att-45583″ href=”http://www.lanostratv.it/serie-tv-italiane/tutti-pazzi-per-amore-3-le-conferme-di-una-serie-tv-innovativa/attachment/giampollo/”>Tutti pazzi per amore 3

Ieri sera su Rai Uno è andata in onda la terza puntata di Tutti pazzi per amore 3, la fiction più innovativa degli ultimi anni. E anche ieri abbiamo avuto modo di gustarci dei momenti davvero esilaranti. Ma a che punto siamo? Paolo (Emilio Solfrizzi) e Laura (Antonia Liskova) sono entrambi molto tristi e nostalgici dopo che i due figli, Cristina ed Emanuele, sono andati a vivere insieme ai rispettivi fidanzati. Emblematica la scena in cui Laura vuole portare il peluche preferito al suo “bambino” Emanuele: nel mezzo della notte scende al piano di sotto dove i due vivono, ma aprendo la porta li coglie in atteggiamenti intimi. Madre e figlio sono, quindi, pari: nella prima puntata lui aveva visto sua mamma avvinghiata a Paolo (la “scena primaria”, come l’aveva definita Emanuele) e ora lei ha visto lui fare l’amore con Viola. Nel frattempo Monica (Carlotta Natoli) è sempre più convinta che Giampaolo (Ricky Memphis), il fidanzato della cugina Elisa (Martina Stella), sia la sua anima gemella poichè, grazie alle sue visioni, scopre che ai tempi del Medioevo erano una coppia. E qui la serie dà il meglio di sè: Giampaolo appare nei posti più impensati (ad esempio sul campo di rugby) vestito come un signore del ’300, con tanto di parrucca e calzamaglia, mentre parla in fiorentino antico, diventando così Giampollo. Monica, invece, è Madama Liverana (di cognome nella realtà della serie fa Liverani).

Intanto Paolo finalmente fa la conoscenza di Eva, l’amica di Laura architetto di giardini e lesbica (lui, però, ancora non lo sa). Capone mette una pulce nell’orecchio al mister: e se Laura l’avesse mandata lì solo per testare la sua fedeltà? Ovviamente tra piante e fiori, come nel paradiso terrestre, agli occhi di Paolo lei si trasforma in un’Eva con tanto di capelli lunghi e foglie per coprire le parti intime e qui la bravura di Emilio Solfrizzi si vede nelle espressioni del viso che fa: sono strepitose, passano nel giro di pochi secondi da sospettose a vogliose creando un effetto tutto da ridere. Ancora una volta questa serie conferma la sua originalità con le coreografie estemporanee (due per puntata); con le parole che uno vorrebbe dire e urlare in faccia, ma non ha il coraggio di farlo se non nella sua testa; con la trasformazione di alcuni personaggi che concretizzano l’immaginario di altri. Tutti elementi che fanno di Tutti pazzi per amore l’unica vera novità nel panorama delle serie tv italiane da tre anni a questa parte.

Vi ricordiamo, infine, che la quarta puntata andrà in onda domani sempre su Rai Uno, sempre alle 21.30.

About Martina Fantauzzo

Nata a Milano nel 1981, si è laureata in Scienze della Comunicazione presso lo IULM e ha intrapreso la laurea specialistica in Radiofonia a Siena. Appassionata di televisione e radio, lavora da anni come autrice in un'emittente nazionale e per tre anni si è occupata di un programma che parlava di tv. Non le è sembrato vero passare tutta la giornata a scandagliare il palinsesto televisivo ed essere anche pagata. Si è avverato un sogno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *