“Tutti pazzi per amore 3”: quarta puntata strepitosa

By on novembre 23, 2011
Tutti pazzi per amore 3

tachment wp-att-45988″ href=”http://www.lanostratv.it/serie-tv-italiane/tutti-pazzi-per-amore-3-quarta-puntata-strepitosa/attachment/cast/”>Tutti pazzi per amore 3

Ieri sera è andata in onda la quarta puntata di Tutti pazzi per amore 3. Abbiamo visto le vicende della famiglia allargata Giorgi-Del Fiore che avvengono nelle giornate di martedi 13 e mercoledi 14 dicembre. Al centro delle vicissitudini c’è la coppia Paolo e Laura (Emilio Solfrizzi e Antonia Liskova) che decidono di avere un bambino, ma nel turbinio della loro famiglia non riescono a trovare un posto tranquillo dove iniziare a “sperimentare”. E proprio ad inizio puntata c’è una coreografia estemporanea interpretatata dai due sulla note di “Avrai” di Claudio Baglioni: geniale la battuta di Paolo a fine esibizione, “Che c’è? Non ho cantato bene?”. Un bambino, questo, che sicuramente complicherà ancora di più la vita a Cristina, figlia di Paolo, e incinta: ancora non ha avuto il coraggio di dire al padre del figlio in arrivo, anche perchè nel momento giusto, lui le confessa la decisione sua e di Laura. Questo allungherà ancora di più i tempi e, forse, fa presagire il fatto che Paolo scoprirà in modo casuale che diventerà ben presto nonno. Sicuramente una linea narrativa che tiene sulle spine il telespettatore e che di puntata in puntata fa crescere la curiosità di vedere la reazione di Paolo. Nel frattempo, l’omosessualità di Eva (Anita Caprioli) è venuta alla luce del sole: il personaggio di Emilio Solfrizzi l’ha presa bene, ma i suoi modi nei confronti della collega sono piuttosto imbarazzati e l’attore li ha resi in modo divertente e delicato.

A proposito di Eva, Anita Caprioli ha detto: “Baciare un’altra donna? Ne’ buffo, ne’ imbarazzante. Il mio e’ stato un approccio non discriminante. Il fatto che Eva, il mio personaggio, sia lesbica e’ una sua caratteristica. Nient’altro. Come se a un altro personaggio piacessero solo gli uomini giovani”.  E a proposito delle reazioni che ci potrebbero essere dice: “Il problema e’ che viviamo in un Paese fortemente cattolico. Ma le cose che devono far scalpore sono altre. Non l’amore di una donna per un’altra donna che in questa serie viene trattato con delicatezza, rispetto e normalità”. Intanto la storia immaginaria di Monica (Carlotta Natoli) con Giampaolo (Ricky Memphis) continua e l’attrice conferma ancora una volta di essere una delle migliori della serie, dando vita a scene  (quando sente le voci o nel legozio di lingerie) che sono piccole perle televisive. Non dimentichiamoci, però, di Nina che è diventata emo (stanza nera, capelli neri) e si è ufficialmente fidanzata con Fab, che ha una cugina che si chiama Dispersa! Per chiudere, solo alla fine della puntata, è spuntato un nuovo personaggio: zia Elvira, la sorella cattiva di nonna Clelia (Piera degli Esposti), che già in quanto a cattiveria non scherza. Non ci resta che aspettare domenica prossima per vedere che ruolo avrà.

About Martina Fantauzzo

Nata a Milano nel 1981, si è laureata in Scienze della Comunicazione presso lo IULM e ha intrapreso la laurea specialistica in Radiofonia a Siena. Appassionata di televisione e radio, lavora da anni come autrice in un'emittente nazionale e per tre anni si è occupata di un programma che parlava di tv. Non le è sembrato vero passare tutta la giornata a scandagliare il palinsesto televisivo ed essere anche pagata. Si è avverato un sogno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *