Alfonso Signorini: “L’omosessualità? Per Luca Di Tolla è un mostro”

By on dicembre 27, 2011
gf12-luca-di-tolla-bacia-enrica-saraniti

text-align: center”>Bacio tra Luca ed Enrica

Il direttorissimo dei settimanali Chi e Tv, sorrisi e canzoni ovvero il conduttore del più grande flop prima del weekend che risponde al nome di Alfonso Signorini è voluto tornare sulla questione delle foto che ritraevano il concorrente del Grande Fratello, lo squalo Luca Di Tolla, assieme al ballerino Valerio Pino su alcune riviste gay londinesi in atteggiamenti alquanto intimi:“Ho calcato la mano per una ragione precisa. Non volevo mettere alle strette una persona per farle fare coming out contro la sua volontà. Lo dice uno che ha fatto fatica a dire la verità su questo tema: mi sono dichiarato gay prima con i miei genitori, a tavola, e poi con i media. E mi è costato tantissimo” – spiega il giornalista interpellato dal quotidiano Libero sullo spinoso argomento. Il presentatore dell’Alfonso Signorini Show su Radio Montecarlo continua a perorare la sua causa: “Io non ho mai fatto foto simili a quelle che ho pubblicato su Chi di Di Tolla. Lui poteva rispondere in tre modi. A) Parlare apertamente della sua sessualità. B) Dire ‘non sono gay ma quelle foto sono un messaggio: non c’è nulla di proibito nell’omosessualità‘. C) Dire, come ha fatto,’ ho posato solo per denaro’. Uno si può guadagnare da vivere come crede ma la cosa grave è un’altra. Io sono intervenuto a gamba tesa quando lui ha detto che l’essere gay rappresenta un problema. Che i suoi genitori non hanno nulla da rimproverargli. Eh no! Davanti a milioni di persone questa cosa non si può dire. Io ho cercato di stopparla. E ne vado fiero. Questa è una mentalità diffusa che mi preoccupa. Questo ragazzo, pur essendo giovane, ha fatto capire di considerare l’omosessualità come qualcosa di mostruoso“. E in effetti non si può dargli torto: in quell’occasione il ragazzo scoppiò in una valle di lacrime.Tuttavia, non è detto che Luca Di Tolla sia per forza gay: dal legame instaurato con Enrica il ragazzo potrà essere etero, al massimo bisessuale e non a caso è arrivata la smentita da parte della loro agenzia, la MP Model Management di Milano che ha negato che dietro la loro storia ci fosse una strategia. Oramai la caccia al gay sembra diventato uno sport da applicare agli inquilini del Gf, vedi la vicenda di Vito Mancini, il concorrente di Avetrana negli ultimi giorni affibbiato addirittura al cuore di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. Gay o no, i ragazzi devono avere innanzitutto la capacità di essere in pace con se stessi. E quest’anno in questo stato non ci sembra ce ne siano molti.

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *