Ancora bassi ascolti per “Baciati dall’amore”, il riassunto della quarta puntata

By on dicembre 8, 2011
Giampaolo Morelli e Gaia Bermani Amaral in Baciati dall'amore

text-align: center”>Giampaolo Morelli e Gaia Bermani Amaral in Baciati dall'amore

Mentre la formula vincente di Tutti per amore per amore 3 continua a mietere ottimi ascolti superando il muro dei 4 milioni di telespettatori con la sua maniera originale di raccontare una storia, la serie tv Baciati dall’amore di Claudio Norza con protagonisti Giampaolo Morelli e Gaia Bermani Amaral rischia di essere spostata su La5 se non addirittura sospesa, anche se in realtà mancano soltanto due puntate alla fine di questa prima stagione. Pur avendo avuto un ottimo esordio con oltre 4 milioni di fan, la quarta puntata andata eccezionalmente in onda ieri sera ha confermato il trend negativo della settimana scorsa: 2.728.000 di telespettatori e share al 10,66%. Ma ecco cosa è accaduto nella puntata di ieri: Valentina e Tommaso (Flavio Montrucchio) stanno per sposarsi, nonostante lui si dedichi fin troppo al suo lavoro trascurando la fidanzata. Carlo, triste e deluso per le imminenti nozze, ne combina un’altra delle sue: il monumento che aveva progettato nel parco comunale crolla uccidendo il cane dell’assessore, che decide di licenziarlo. Il fioraio è convinto che si sia trattato di un sabotaggio da parte di Tommaso e lo riferisce a Valentina. Al funerale del cane, Antonio (Pietro Taricone), resta chiuso al cimitero con una ragazza, mandando su tutte le furie la fidanzata.

Luisa, sempre innamorata dell’allenatore, chiede all’assessore di dare una seconda chance al padre, portandogli un cane simile al precedente. Alla fine riesce a convincerlo a pensarci su. Nel frattempo Junior cerca di conquistarla. Antonio parla con Luce, confidandole che Valentina non è convinta di sposare Tommaso. La ragazza, innamorata dell’avvocato, promette comunque a Tommaso di salvare il matrimonio a tutti i costi, ma Valentina scopre che l’anello che le ha regalato è falso. Intanto in prigione si verifica un’esplosione. Il boss Don Tano ha cercato infatti di fare fuori il suo sosia Gaetano Gambardella (Lello Arena), senza riuscirvi. Per riconquistare la fidanzata Tommaso finge di suicidarsi, ma viene subito scoperto da Valentina che a questo punto gli fa anche sputare il rospo: è stato infatti lui a sabotare il progetto di Carlo. Valentina lascia Tommaso e corre tra le braccia di Carlo, ma non sa come farlo sapere a suo padre. Intanto Concetta (Marisa Laurito), gelosa del marito, va in prigione per far capire alla direttrice che Gaetano è sposato e che la deve smettere di fargli la corte. Nella futura villa di Carlo e Valentina proseguono i lavori per la ristrutturazione. Nonostante i tempi lunghi, gli operai assicurano che la finiranno al più presto. Luisa esce con il suo allenatore. Tommaso assolda un investigatore privato per spiare la famiglia Gambardella e scoprire qualche cosa in più. Nel frattempo Valentina decide di raccontare ai genitori la decisione di mandare all’aria il matrimonio, non volendo trascurare nessun particolare. Proprio in quel momento, però, Tommaso irrompe in casa Trevisol rivelando che Carlo è sposato e che sua moglie non è morta. Valentina ovviamente resta di sasso.

Nella quinta puntata in onda il 13 dicembre, su suggerimento del padre Carlo si metterà a cercare sua moglie Maria. Lei infatti è l’unico ostacolo al suo matrimonio con Valentina, la quale è infuriata e lo lascia per questa nuova bugia.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

4 Comments

  1. Dado

    dicembre 8, 2011 at 21:14

    Caro Luca,
    vorrei rivolgere tanto a te quanto a chi segue questo sito, una domanda un pò provocatoria.
    Quanto crediate che abbiano pesato, fattori assolutamente esogeni, rispetto alla qualità degli attori ed alle vicende della storia stessa, nel basso livello d’ascolto fatto registrare da “Baciati dall’Amore”?
    Fattori che tutta via bisogna assolutamente considerare, al fine di valutare obiettivamente la performance della fiction.
    In primis è plausibile pensare che il paragone con “Tutti pazzi per amore” sia un pò fuorviante?
    Da un lato abbiamo, una serie alla terza edizione che ha già un suo pubblico sedimentato, affezionato e coinvolto da tempo nelle vicende dei protagonisti, dall’altro una fiction agli esordi, che nonostante il potenziale necessità del consueto tempo per creare il feeling con il spettatori.
    A tal proposito, si può aprire poi tutto il filone della discussione relativa alle scelte di palinsesto che Mediaset ha compiuto.
    Canale 5, mettendo in competizione i bravissimi attori di Baciati dall’Amore, con la già citata ed affermata serie trasmessa dalla Rai, ha posto di fatto, il pubblico amante delle fiction, difronte ad una scelta, che per quanto detto in precedenza, ci appare poco equa.
    L’apice dell’assurdità, però, è stato evidentemente raggiunto quando il confronto si è giocato con le gare della Champion’s League, nei giorni in cui era impegnato il Napoli in partite di cartello dall’ indubbio facino.
    Per una serie caratterizzata dal forte connotato socio-geografico, è risultato senza ombra di dubbio esteremamente penalizzante, non poter contare sul supporto del pubblico Napoletano.
    Quello che invece ci sentiamo di affermare è che qualitativamente si tratta di un buon prodotto, con degli elementi di rottura rispetto all’affollato mondo delle serie tv, che mette assieme ad attori assolutamente affermati che calcano le scene da decenni una schiera di giovani leve di sicuro spessore e brillante fututro, il tutto assemblato con una formula fresca e ironica.

  2. anna

    dicembre 8, 2011 at 22:02

    preferisco baciati dall’amore-

  3. Luca Mastroianni

    dicembre 15, 2011 at 02:30

    Carissimo Dado, leggo purtroppo soltanto ora il tuo commento, ma provvedo subito a risponderti. Senza nulla togliere alla qualità di “Baciati dall’amore” e anche alla simpatia del cast che – come ho sottolineato in un precedente articolo – è di tutto rispetto, il paragone con “Tutti pazzi per amore” nasce dall’esigenza di dare informazioni sui dati auditel. Mi sono limitato a sottolineare la differenza di pubblico dei due programmi che sono andati in onda la stessa sera (a parte una puntata). Rai e Mediaset si sono fatti concorrenza così. Considera che questo “paragone” lo facciamo su tutti i programmi di cui trattiamo e che vanno in onda “uno contro l’altro”. L’abbiamo fatto anche con Il GF e Il programma di Fiorello che come immagini sono due prodotti diversi e hanno probabilmente un pubblico diverso. Io penso che la vittoria di “Tutti pazzi per amore” sia dovuta innanzitutto alla fedeltà degli utenti del programma che era in onda per la terza stagione, ma soprattutto alla novità di unire la commedia al musical, cosa quasi del tutto sconosciuta in Italia. Il pubblico comunque, a volte è imprevedibile. Non ho la capacità di dare una spiegazione esaustiva sulla vittoria di un programma o un altro. Quello che posso fare è azzardare alcune ipotesi (così come ho fatto per diversi programmi scrivendone su questo blog). Ad esempio, non sono un grande fan della fiction italiana eppure è quasi sempre vincente tra il pubblico ed è necessario che noi lo diciamo!! In ogni caso apprezzo il tuo post che ha dato uno stimolo in più per la discussione, ti invito a farlo ogni volta che vuoi. D’altronde l’intento di questo blog è quello di aprire il dibattito e dare voce a tutti quelli che vogliono commentare i loro programmi preferiti! A presto 🙂

  4. Stefy

    dicembre 22, 2011 at 16:59

    No dai…”Continua la formula vincente di tutti pazzi per amore” proprio non si può sentire! Scusami non vorrei essere scortese…ma credo che tutti pazzi per amore non abbia più questa sua “formula vincente” secondo me si è spenta nel tempo…oltre 4 milioni di telespettatori in qualche puntata ma gli ascolti di quest’anno rispetto alle serie precedenti, soprattutto alla prima (circa 6,2 milioni di telespettatori ogni puntata) sono calati davvero tantissimo…Ora la fiction non riesce a valcare neanche la soglia dei 5,5…sarà forse un pò la causa della troppa surrealtà sopraggiunta in questa terza serie oppure la mancanza di colonne portanti della fiction come Neri Marcorè e Stefania Rocca…Invece per quanto riguarda Baciati dall’amore io l’ho seguita puntata per puntata e quest’intrecciate vicende dei tanti e vari protagonisti narrati nella bella Napoli mi son piaciute tantissimissimo e mi hanno divertita tantissimo!! Attori dal calibro di Lello Arena e Marisa Laurito a i due protagonisti Gaia Bermani Amaral e Giampaolo Morelli sono stati davvero bravissimi!!! Concludo quindi,dicendo che non sempre vince il migliore!! Quindi per me il confronto lo vince di gran lunga Baciati Dall’Amore !!
    Un bacione e tanti auguri di buone feste,Stefania 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *