Barbara D’Urso sul Corriere della Sera difende ancora il suo flop Baila!

By on dicembre 11, 2011
logo di baila su canale 5

text-align: center”>barbara d'urso conduttrice di pomeriggio cinque e baila

Certe esternazioni, certe dichiarazioni, a volte, lasciano a bocca a aperta. In effetti, ancora nel 2011, leggendo alcuni passi di un’intervista si può rimanere stupiti rispetto a ciò che si legge. Vado diritto al punto, ecco la frase incriminata: “Avevo tante aspettative. Era un programma fatto benissimo, diverso. Non è stato chiuso per gli ascolti: era inutile continuare con uno show monco”. Ora, se fossimo in un programma TV, farei partire il Televoto, così da dare al pubblico sovrano il compito di indovinare di che trasmissione si parla, ma soprattutto chi ha avuto il coraggio di dire una cosa del genere. Questo ovviamente non si può fare visto che siamo su un blog, ma voi che state leggendo avete capito? No? Ma come? Chi mai potrebbe dire una cosa del genere? Va bene ve lo dico: lei è Barbara-stavoltanonmisonoregolata-D’Urso (nella foto sopra, ndr) e il programma in questione è quel successone di Baila!. Questa dichiarazione, la regina di Pomeriggio Cinque, l’ha fatta durante un’intervista al Corriere della Sera.   Il punto è che gli ascolti del suddetto programma, a parte la prima puntata, sono stati come dire… deludenti? Catastrofici? Imbarazzanti? Insomma decidete voi, sta di fatto che Tom & Jerry negli anni ’90 faceva di più. Forse a Barbara è sfuggito il fatto che dal 18% del primo appuntamento è passata ad un 11% di share della seconda. Al pubblico, evidentemente attirato dalla novità, non è piaciuto quello che ha visto, tutto qua. Sulla questione Baila! abbiamo spesso scritto: la Rai insieme a Milly Carlucci ha fatto causa a Mediaset per presunto plagio, confermato poi dai giudici, Canale 5 ha proposto comunque il format, modificandone al volo il regolamento. Risultato? Un programma senza spina dorsale, o usando un termine della D’Urso monco, dove anche la conduttrice spesso è risultata spaesata.

Ma resta il fatto che il pubblico non ha gradito. Infatti nelle quattro puntate andate in onda non si capiva l’andamento del gioco, era semplicemente un susseguirsi di sfide. Senza poi parlare che in teoria, all’inizio si era dato risalto soprattutto alle coppie di ballerini non famosi, ma alla fine della fiera a salire sul podio a ricevere buona parte dei onori sono stati la Gregoraci e Costantino. Il tanto proclamato sogno che i non famosi avrebbero voluto realizzare con la vincita del programma che fine ha fatto? Boh.

Barbarona nell’intervista lancia un’altra frecciatina a Milly, dicendo che anche lei avrebbe voluto Bobo Vieri, ma in un momento di crisi come questo non ha ritenuto opportuno dargli tutti quei soldi (il calciatore per partecipare alla prossima edizione di Ballando riceverà 800 mila euro, ndr). La D’Urso trova bizzarro e fatica a capire come siano stati chiesti solo per Milly 2 milioni di euro di risarcimento danni per la presunta immagine lesa, e qui non posso che darle ragione. Barbara in fine, va fiera del suo P0meriggio Cinque e degli ascolti che porta a casa.

A Barbara l’unica cosa che le fa onore è il fatto che difende a spada tratta i programmi che le vengono affidati e poi chiusi: Reality Circus, Stasera che sera e Baila! Ma sostenere che il suo ultimo flop sia stato interrrotto per colpa dei giudici e non degli ascolti… questo è coraggio.       

About Nicola Zamperetti

Nato a Valdagno (VI) nel 1978, da un decennio lavora nel mondo dello spettacolo come performer teatrale e attore. Ha partecipato a molti programmi come "Sarabanda" "Domenica In" "Carramba che fortuna"... Scopre l'amore per il teatro, soprattutto per i Musical (Grease,Il Ritratto di Dorian Gray e A Chorus line) e per le Fiction (La Ladra, Il Peccato e la Vergogna e Donna detective). E' cresciuto guardando la tv e si definisce figlio del tubo catodico. Promette di essere ironico, tagliente e cinico nei suoi Articoli.

One Comment

  1. francesco

    dicembre 19, 2011 at 01:02

    come odio l’espressione: pubblico sovrano, popolo sovrano……. come se aver votato un partito o scelto di guardare un programma desse il diritto di fare quello che si vuole senza ritegno……

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *